(VIDEO) Coronavirus, Conte e Azzolina: “Scuole e atenei chiusi in tutta Italia”

E’ ufficiale: scuole chiuse da domani fino al 15 marzo. “Per il governo non è stata una decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso di sospendere le attività didattiche da domani al 15 marzo”, ha detto il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina parlando a Palazzo Chigi.

CORONAVIRUS, A. CESARO (FI): CHIUSURA SCUOLE SIA OCCASIONE PER VERIFICHE EDIFICI

“La chiusura delle scuole per due settimane, misura in queste ore al vaglio del governo, costituisca l’occasione per istituire una task force che verifichi lo stato di salute degli edifici scolastici, non solo dal punto di vista igienico-sanitario ma anche statico”. Lo afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro.

“La decisione che il governo si accingerebbe a prendere è condivisibile – sottolinea l’esponente di Forza Italia – ma va accompagnata da misure adeguate: servono azioni a sostegno dello studio da casa per scongiurare il rischio che i ragazzi perdano il ritmo di studio e per salvaguardare l’esito dell’anno scolastico”. “Servono azioni di supporto economico alle famiglie di quegli studenti iscritti nelle scuole private che saranno comunque costrette a pagare le rette per prestazioni che non ci saranno”, conclude Cesaro.


“Con poche righe le principale agenzie giornalistiche hanno appena annunciato una notizia che non ha precedenti nel nostro Paese: Scuole e Università chiuse in tutta Italia, fino al 15 marzo. Una misura drastica nel tentativo di arginare il contagio del coronavirus. La decisone che potrebbe essere assunta è indirizzata al prioritario interesse ed alla salvaguardia della salute pubblica. Non si può tacere, però, sulle difficoltà che certamente seguiranno”. Così l’Avv. Walter Mauriello, Presidente di Meritocrazia Italia.

“Meritocrazia Italia rivolge il suo primo pensiero alle migliaia di genitori i quali non avranno la possibilità di ricevere supporto per accudire i propri figli durante le ore lavorative ma anche all’impatto dell’export e del turismo Made in Italy. Meritocrazia auspica che il Governo, consapevole dello stato di incertezza e turbamento che si sta attraversando, rinsaldi la fiducia dei cittadini attraverso atti coraggiosi che mettano al riparo le famiglie e l’economia nazionale, e che nell’immediatezza emani provvedimenti idonei ad esentare e/o autorizzare almeno uno dei genitori dal potersi assentare dal lavoro per accudire i propri figli, senza che ciò possa comportare ripercussioni lavorative, economiche e disciplinari”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 60742 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: