Napoli. Operazione Interforze al Vasto: insetti e parassiti nelle macellerie etniche

Nella giornata di ieri, 21 febbraio 2020, nel quartiere cittadino del Vasto sono stati effettuati, su disposizione del Prefetto di Napoli, Marco Valentini, sentito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, servizi straordinari di controllo del territorio con modalità “Alto Impatto”.

Nell’operazione, finalizzata a rendere più efficaci la prevenzione ed il contrasto all’abusivismo commerciale e ad ogni altra forma di illegalità, sono stati impegnati 75 uomini della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza, 42 militari dell’Arma dei Carabinieri tra cui i NAS e 32 agenti e ufficiali della Polizia Locale, nonché personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro e dell’ASL NA1 hanno intensificato le ispezioni alle attività commerciali “etniche” della zona.

Nel corso delle operazioni sono stati controllati 19 esercizi commerciali, tra enoteche, attività di ristorazione, bar, paninoteche, minimarket, macellerie e pollerie e laboratori di cucina. Sono stati, altresì, esperiti controlli su ambulanti, esercizi di vicinato, veicoli e circa 300 persone, nonché effettuate perquisizioni personali.

Sono state sequestrate 2,5 tonnellate di generi alimentari, bevande e prodotti di macelleria, sanzionati numerosi esercizi per irregolarità igienico sanitarie e per la presenza di lavoratori in nero.

208 i chili di carne sequestrati in una macelleria gestita da un 58enne di origini nigeriane. Contestato lo stato di cattiva conservazione e la presenza di insetti e parassiti. Tra i dipendenti dell’attività anche un lavoratore “in nero”. Per il titolare una sanzione di 1800 euro.

Sequestro imponente anche in una macelleria islamica: oltre 1800 chili di alimenti privi di indicazioni sulla tracciabilità e in cattivo stato di conservazione. Pari a 3500 euro la multa notificata.

2 lavoratori in nero individuati anche in un bar gestito da due napoletani. Contestate carenze igieniche e assenza di tracciabilità degli alimenti in vendita per sanzioni pari a 13933 euro.

Per gli stessi illeciti applicate prescrizioni amministrative ad una paninoteca gestita da un cittadino di origini pakistane, ad un ristorante di cucina orientale e ad un’enoteca.

Rilevate, inoltre, e contravvenzionate abusive occupazioni di suolo pubblico.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 73028 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!