Coronavirus, Cortese: “Serve prevenzione per operatori Forze Ordine e Armate”

“Sulla base dei dati al momento disponibili l’OMS ribadisce che il contatto con i casi sintomatici è il motore principale della trasmissione del nuovo coronavirus. Si è anche a conoscenza di una possibile trasmissione del virus da persone infette ma ancora sintomatiche e ne sottolinea la rarità. Parola chiave in questo momento è la prevenzione di tutte le forze di polizia e armate, proteggendo se stessi e gli altri. Come sappiamo le Forze dell’ordine e ultimamente anche l’Esercito, con l’Operazione Strade Sicure sono sempre più a contatto con i cittadini italiani e stranieri nei punti vitali delle città, luoghi dove potenzialmente si verifica una ingente concentrazione di persone e quindi facilitare il contagio da virus”. Così Antonella Cortese, presidente dell’AISPIS (Accademia Italiana delle Scienze di Polizia Investigativa Scientifica) e vicepresidente dell’Osservatorio Nazionale dei Diritti e della Salute dei Militari e delle Forze dell’Ordine.

“Bisognerebbe attivare un rapido corso tecnico pratico a tutto il personale che per ragioni lavorative, potrebbe venire a contatto o segnalare persone potenzialmente affette o contagiose. I comandi militari devono fornire al personale militare impiegato l’equipaggiamento individuale protettivo (IPE) mascherine e gel disinfettante, guanti su tutto il territorio nazionale. Addestrare il personale a essere in grado quanto più possibile di gestire un eventuale scenario più serio, con ripercussioni, nell’immediato, dal punto di vista psicologico, in attesa dell’arrivo delle autorità competenti”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 72485 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!