Aversa. Poesia, l’Istituto Parente vince il Premio Totò

Provvedere a far sì che la tradizione letteraria perpetri la sua azione educatrice e umana è compito fondamentale della scuola e, in virtù delle progettazioni didattiche derivanti dallo studio delle materie umanistiche, i discenti sono chiamati alla conoscenza diretta e all’analisi attenta del patrimonio di testi e di opere tramandato lungo i secoli.

Tale operazione culturale viene compiuta, sistematicamente, anche da due associazioni culturali del nostro territorio, l’Associazione Amici di Totò…a prescindere – Onlus e l’associazione Costumi della Campania Antica le quali, unendo le loro forze, hanno dato alla luce il Concorso Internazionale Artistico – Letterario Antonio de Curtis: (Totò), Principe, Maschera, Poeta, di grande rilevanza culturale.

Anche il nostro Istituto Comprensivo ‘Gaetano Parente’, in linea con i principi dell’incisiva valorizzazione della Lingua italiana e della Lingua napoletana, ha quest’anno partecipato, conseguendo il primo premio relativamente alla sezione ‘Poesia’. Il sonetto (particolare composizione tecnico-musicale dallo stile squisitamente italiano) dedicato al genio di Totò, prodotto finale del laboratorio di poesia e metrica attivato presso la scuola Secondaria di I grado e supervisionato dal prof. Fedele Menale, resta il sunto di un’esperienza viva e concreta compiuta dai ragazzi delle classi II A e III D che hanno approcciato, tecnicamente e con grande entusiasmo, un corpus di testi tratti dal canone degli autori della Letteratura italiana, nel quale è inserito, e con grande ragione, anche il principe Antonio de Curtis.

“Il valore della poesia è qualcosa di necessario, di cui la scuola non può non farsi carico al giorno d’oggi. Grazie alla poesia i ragazzi imparano cosa sono i sentimenti, cosa è l’amore, come generare un senso di appartenenza che ricalchi ideali di etica e morale. Il rispetto, la crescita della collettività passa sempre per ogni singolo individuo: Totò, nella sua immensa grandezza artistica e intellettuale, non perse mai occasione di dimostrarsi umile e disponibile nei confronti di tutti coloro che gli si parassero davanti. È anche grazie alla sua poesia che i nostri alunni apprendono il rispetto reciproco e una testimonianza concreta di splendida umanità”, così commenta il Dirigente Scolastico del nostro Istituto Comprensivo, prof.ssa Angela Comparone, al momento della premiazione dei suoi ragazzi.

di Fedele Menale
(docente dell’Istituto Comprensivo ‘Gaetano Parente’ di Aversa)


Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 63503 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: