(VIDEO) Sharm el Sheik. La denuncia della transgender napoletana: “Picchiata dalla polizia”

L’Associazione Transessuale Napoli denuncia il caso della transgender napoletana, Federica Mauriello, vittima di violenza in Egitto ripreso dal sito Gaynews.

“Il 16 agosto – dice Federica – mi sono imbarcata sul volo diretto da Napoli a Sharm con un gruppo di amici. All’atterraggio, ai controlli della polizia, quando hanno notato che sulla mia carta di identità elettronica erano riportati i dati anagrafici al maschile, mi hanno bloccata in aeroporto dalle 23:30 fino alle 17:00 del giorno seguente) offendendomi, prendodmi a calci e sputato addosso. Mi hanno tenuta in aeroporto, avista d’occhio come una criminale, senza farmi né bere né mangiare”.

Una detenzione senza avere contatti all’esterno perché come spiega Federica “non mi è stato consentito avvertire i familiari e quando ho avuto la possiiblità di chiamare l’ambasciata usando il telefono di un ragazzo, non ho avuto supportato dall’ambasciata e dal tuor operator il quale non mi ha ravvisato sui rischi burocratici una volta entrata nel territorio egiziano. Oltre al danno anche la beffa perché ho dovuto pagare altri 300 euro per il biglietto del volo”.

“Ora – conclude Federica che a Napoli fa la parrucchiera – ho deciso di consultare un avvocato.Quello che mi è accaduto è molto grave e spero che nessuna persona trans si trovi a vivere una esperienza come la mia”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80499 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!