Succivo. Forno crematorio, Primavera Succivese: “L’amministrazione deve revocare provvedimento”

“Scrivono sul manifesto che il forno non si farà, ma in realtà ne hanno deliberato solo la sospensione, in attesa della modifica del piano regolatore cimiteriale. Scrivono per ben due volte alla Regione per chiedere se possono fare il forno senza il suo Piano di Coordinamento, dimostrando così un vivo interesse per il progetto. E se la Regione dovesse concedere il nulla osta alla realizzazione del forno, cosa decideranno di fare?”. Lo dichiara il gruppo consiliare di minoranza Primavera Succivese.

Se l’Amministrazione Comunale vuole davvero soddisfare la volontà della popolazione, deve subito revocare la delibera n. 12 del 29 aprile scorso. E per farlo il Presidente Ercolano deve riunire al più presto il Consiglio Comunale per discutere ed approvare la proposta di revoca della citata delibera, presentata da “Primavera Succivese” il 18 giugno scorso. Per non fare il forno ci vogliono gli atti concreti e non le chiacchiere dette a voce e con un manifesto che alimenta solo equivoci! Nel Consiglio Comunale del 25 giugno, la maggioranza di “Succivo Viva”, che sostiene l’attuale Amministrazione, non ha detto “no al forno”, anzi ne ha ancora rivendicato il merito della proposta definendola “una grossa opportunità per Succivo”. Per ora hanno dato mandato al tecnico comunale di modificare il Piano Regolatore Cimiteriale e gli elaborati progettuali, che dovranno essere ri-discussi in un altro Consiglio Comunale (non si sa quando, perché un termine non lo hanno fissato), con la motivazione che manca il Piano di Coordinamento Regionale (cosa che già si sapeva prima che il mega progetto fosse approvato all’insaputa dei cittadini!). Nella loro delibera non si fa minimamente riferimento all’incontro pubblico del 19 maggio né alle proteste dei cittadini. Come al solito, è solo “fumo negli occhi”. Nonostante i ripetuti inviti da parte nostra tesi a revocare la delibera di consiglio n. 12 del 29.04.2019 che approvava lo schema di contratto per far realizzare il forno alla ditta che sta costruendo il nuovo cimitero, la maggioranza si è ostinata a sospendere semplicemente tale delibera. Fin quando il Consiglio Comunale non sarà messo nelle condizioni di approvare un Piano Regolatore Cimiteriale modificato e un nuovo progetto, con contestuale revoca delle determinazioni precedenti, non si potrà dire che il forno crematorio non si faccia più. Il 18 giugno scorso abbiamo protocollato la proposta di delibera consiliare (che scorrettamente non è stata portata al vaglio del Consiglio Comunale di ieri!) con la quale si chiede chiaramente la revoca effettiva ed incondizionata della delibera n. 12 del 29.04.2019, per evitare concretamente che il forno si faccia!”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 62292 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: