Aversa. Una targa per ricordare “Maria ‘A Zizzaiola”: cosa ne pensate?

Quando si pubblicano le notizie c’è bisogno di telefonini, tablet, computer, fibra, satelliti…. di correre, di arrivare per prima sul pezzo. Ma quanto invece si fa “giornalismo” ci vuole invece molta calma e perizia. Tutti questi oggetti scompaiono come per magia lasciano il posto alla penna bic, al taccuino a quadretti e alle scarpe comode. Grande successo ha riscosso le ricerche de La Rampa sulle gesta di “Maria ‘A Zizzaiola” (al Secolo Maria Giuseppina Letizia) che salvò l’Arco dell’Annunziata dalla distruzione nazista. Ho voluto vederci chiaro e andare fino in fondo per capire e reperire notizie serie e ufficiali. Grazie alle interviste fatte a persone di una certa età che l’avevano conosciuta ho ricomposto il puzzle in modo dettagliato. Poi, grazie a due Vigili Urbani Aversani (che vogliono rimanere anonimi) abbiamo ricostruito tutta la storia amministrativa di Maria. Di cui vi invito a leggere l’allegato articolo.

Questa storia aversana mi ha colpito molto e La Rampa la vuole ricordare con una targa o una pietra d’inciampo. Ricordare chi nella vita era etichettata come una prostituta e invece era un eroina. La Rampa si vuole fare carico dell’intera operazione. Nei prossimi giorni scriverò al Commissario Prefettizio e al Rettore dell’Università per chiedere di essere autorizzato a porre questa targa o sotto l’Arco dell’Annunziata o vicino al basso dove lei abitava. E speriamo che una cosa cosi semplice non diventi una cosa impossibile.

di Stefano Montone
Direttore responsabile ed editorale de LaRampa.it

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 48973 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!