Volley. Arzano spaventa Aprilia

La Luvo Barattoli Arzano si conferma fra le grandi del campionato rovinando parzialmente la festa promozione della Gio Volley Aprilia. Le ragazze di casa si fermano all’ultima (contestata) palla del tie-break accontentandosi di un solo punto, utilissimo per continuare la corsa verso i playoff. In vista dello scontro diretto di domenica prossima in casa del Cerignola.

Una partita che ha visto capitan Campolo risultare la migliore realizzatrice della serata con 24 punti all’attivo e tutte le altre mostrare di avere gli attributi giusti per uscire dai momenti difficili.

Tutto esaurito ad Arzano per la sfida più bella di questa primavera, il pubblico risponde alla grande agli inviti avanzati dalla società ed a completare il colpo d’occhio arriva anche una buona dose di sostenitori al seguito della capolista.

Primo parziale vietato ai deboli di cuore. L’andamento del primo set è per buona parte equilibrato. La Luvo Barattoli Arzano fin che può, risponde colpo su colpo ai tentativi di affondo della capolista. Le ospiti fanno subito comprendere le loro intenzioni andando a bersaglio regolarmente (4-8). Un momento di difficoltà che viene subito colto dal tecnico di casa Antonio Piscopo che ferma prontamente il tempo.

L’Arzano riordina le idee e ricambia il break recuperando prontamente il gap. Si prosegue fino al secondo black out (15-20) provocato da qualche imprecisione di troppo oltre che da precise giocate delle forti rivali in campo. Battaglia per Coppola sul 17-22 è la nuova carta giocata dal coach arzanese che per qualche punto dà respiro alla regista. Sul 18-22 è coach ospite a chiamare il tempo ma il ritorno dell’Arzano è sempre più insistente. Lo comprende Nino Gagliardi che blocca ancora (21-23), il tempo di tornare in campo che Postiglione riporta l’Arzano a un palmo (22-23), un errore in battuta della stessa offre la prima palla set alle ospiti (23-24). Campolo invece conquista la parità con una schiacciata (24-24) che apre il valzer delle occasioni mancate. Si vede di tutto nei punti giocati col fiato sospeso ed il cuore in gola. Gli ultimi due punti arrivano grazie a Irene Zonta (29-28) ed una palla stampata in rete da Roberta Borelli (30-28).

Troppi errori caratterizzano il secondo set dell’Arzano Volley. Sotto per 9-14 prova più volte la risalita senza mai riuscire a centrare il pareggio (17-19) anche quando il distacco è minimo. Imprecisioni anche nell’ultima parte del parziale (18-21). Decidono due palle toccate dalla sfortunata Aquino: una battuta sbagliata ed un tentativo difensivo terminato fuori chiudono i conti: 21-25.

Faticoso anche il terzo set: sul 3-10 coach Antonio Piscopo ha già fermato per due volte il tempo. Del parziale resta ben poco da raccontare (10-20). Impennata d’orgoglio nel finale che porta il punteggio dal 16-24 al 21-24 prima del punto finale di Castelluccio 21-25.

Nel quarto set la Luvo Barattoli Arzano riprende a giocare. Ora o mai più sembrano dirsi le atlete in campo che si danno da fare in recuperi e schiacciate, cercando di evitare gli errori. Atteggiamento che dà i suoi frutti (16-12) ma non spaventa la capolista che resta comunque in scia (16-15).

Le padrone di casa insistono con Campolo (23-23). Il sorpasso è dietro l’angolo: Postiglione annulla la palla set (24-23) e un errore ospite completa l’opera 25-23.

Break importante per Aprilia (0-5) quando il quinto set è già in corso. Arzano cerca di correre ai ripari ma cambia il campo sotto di due punti (6-8). Si continua a giocare sul filo dell’equilibrio. Aprilia esulta alla notizia della caduta della Fiamma Torrese che di fatto gli spalanca le porte dell’A2 e continua ad allungare (7-10).

Non è finita. Campolo schiaccia poi mura e pareggia  per due volte i conti (13-13). Prima dei tre match point ospiti, l’ultimo dei quali battezzato fuori dai direttori di gara che facevano cominciare la grande festa ospite. Domenica scontro diretto in casa del Cerignola.


LUVO BARATTOLI ARZANO   2

GIO’ VOLLEY APRILIA             3

(30-28; 21-25; 21-25; 25-23; 15-17)

Luvo Barattoli Arzano: Campolo 17, Postiglione 16, Battaglia, Passante 4, Aquino 18, Coppola 5, Zonta 11, Piscopo V., Guida (L), Mautone. Non entrate: Putignano, Bianco, Suero De Leon. All. Piscopo A.

Giò Volley Aprilia: Cerini 8, Sestini 11, Maillaro (L), Muzi 5, Castellucci 15, Borelli 21, Liguori 13, Vittorio (L), Garofalo. Non entrate: Avellini, Bianchi, Licata. All. Gagliardi

Arbitri: Citro di Bellizzi e Baldi di Ariano

Note. Durata set: 31’; 25’; 26’; 26’; 20’. Battute sbagliate 12; Arzano: Battute punto Arzano: 6;  Muri Arzano: 10. Battute sbagliate Aprilia: 29; Battute punto Aprilia: 2;  Muri Aprilia: 15. Spettatori 400 circa

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 49700 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!