Sant’Antimo. Chiariello: “Con dimensionamento scolastico, Russo sfascia anche la sua famiglia”

“Il padre dispone (male), il figlio si indispone. A Sant’Antimo la lunga querelle del dimensionamento scolastico che il sindaco ha pensato di risolvere (malissimo) in beata solitudine predisponendo un blitz di fine anno, sembrerebbe concludersi con lo sfascio politico della sua famiglia. Ne è precisa testimonianza la dura reprimenda pubblicata sui social dalla locale sezione Campania Libera, formazione che fa capo al figlio del sindaco Russo che finalmente sposa buona parte delle nostre tesi:  un no secco all’accorpamento di istituti distinti e distanti tra loro che creerebbe solo disagi alle famiglie, metterebbe a rischio diverse cattedre in più istituti e finirebbe col distruggere la storia di istituti prestigiosi come il Giovanni XXIII e il Don Milani”. Lo afferma il consigliere Corrado Chiariello, coordinatore dei consiglieri di opposizione di centrodestra del Comune di Sant’Antimo.

“Tutto questo – sottolinea Chiariello – senza contare che la delibera ora approvata dal primo cittadino, che non è una semplice integrazione a qualche atto precedentemente prodotto, dovrà essere studiata e recepita fulmineamente dalla Regione: entro il 31 dicembre”. “A De Luca l’arduo compito di fare, tra padre e figlio, le funzioni dello spirito santo. Amen!”, conclude Chiariello.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 90522 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!