Risolta positivamente la vertenza dei lavoratori del Consorzio unico di bacino di Napoli e Caserta/Sap.Na S.p.A.

Si è tenuta oggi, presso la Prefettura di Napoli, su convocazione del Prefetto Carmela Pagano, una riunione relativa alla procedura di raffreddamento attivata dalle organizzazione sindacali Fiadel, Filas e Flia, che, in seguito all’indizione dell’incontro, avevano sospeso la già proclamata azione di sciopero del personale del Consorzio Unico di Bacino di Napoli e Caserta attualmente impiegato presso gli Stir dell’area metropolitana di Napoli.

Nel corso dell’incontro, il Vicepresidente della Giunta Regionale della Campania, nonché Assessore all’Ambiente, Fulvio Bonavitacola, ha fornito ampie rassicurazioni sulla costante attenzione della Regione Campania alla problematica della situazione occupazionale del predetto personale, anche in relazione agli sviluppi che saranno determinati dalla costituzione degli ATO previsti dalla normativa regionale in materia.

All’esito della riunione, presieduta dal Capo di Gabinetto della Prefettura, cui hanno preso parte, altresì, il Direttore Generale della Città Metropolitana di Napoli ed il Commissario Liquidatore del Consorzio unico di bacino di Napoli e Caserta, le organizzazioni sindacali, tenuto conto delle rassicurazioni fornite dagli intervenuti, hanno chiuso la procedura con esito positivo, revocando lo stato di agitazione. Si è, pertanto, scongiurato uno sciopero che avrebbe creato gravi disservizi nell’ambito raccolta e smaltimento dei rifiuti in un periodo particolarmente sensibile.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 74670 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!