Aversa. Allo Jommelli, il progetto formativo EduCHANGE

Arrivano dalla Grecia e dalla Turchia i due stagisti del progetto Educhange che, a partire da oggi, (lunedì 5 novembre) arricchiranno l’offerta formativa del Liceo Jommelli di Aversa.

Pardali Erini, vent’anni, laureata in Scienze Politiche, parla correntemente inglese e francese e Ozge Ozcan, 25 anni, laurea in Commercio Internazionale: questi i due stagisti, rispettivamente di nazionalità greca e turca, che contribuiranno a migliorare l’apprendimento della lingua inglese degli studenti liceali, in una dimensione interculturale.

EduCHANGE è il progetto di AIESEC Italia che vuole contribuire a migliorare il sistema educativo italiano. Questo progetto vuole essere il contributo di AIESEC Italia al Global Goal #4 delle Nazioni Unite – Istruzione di qualità – che mira a garantire un’istruzione inclusiva per tutti e promuovere opportunità di apprendimento permanente eque e di qualità.

“Attraverso EduCHANGE – spiega la Ds dello Jommelli, Rosa Celardo – la nostra scuola accoglie per sei settimane volontari internazionali, che partecipano attivamente alla didattica attraverso training e workshop in lingua straniera mirati a sensibilizzare gli studenti riguardo gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e le tematiche ad essi correlate. EduCHANGE rappresenta un’opportunità per ampliare ed innovare l’offerta formativa del nostro Istituto, promuovendo la sensibilizzazione per tematiche interculturali ed europee, nonché stimolando lo sviluppo delle competenze linguistiche degli studenti. Ringrazio il responsabile del progetto, Pasquale Ferraro”. Altri quattro volontari arriveranno al Liceo aversano nel corso dell’anno scolastico.

AIESEC è la più grande associazione giovanile internazionale, presente in 126 paesi al mondo, che permette ai giovani tra i 18 e i 30 anni di formarsi in un ambiente multiculturale, aperto al confronto e sensibile a tematiche di rilievo mondiale. A livello internazionale è partner dell’ONU, in quanto promotore dell’agenda 2030, e in Italia è partner di MIUR, SPRAR, CSV e CRI. AIESEC Italia, grazie alla partnership con il MIUR, permette alle scuole di accogliere un team di volontari internazionali con l’obiettivo di sensibilizzare e responsabilizzare gli studenti su tematiche di rilevanza globale connesse agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, attraverso attività pratiche e interattive.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92037 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!