Sciopero 26 ottobre, PC: “Questo non è il Governo del cambiamento”

«Sosteniamo questo sciopero generale della CUB e del sindacalismo di base perché mette al centro i diritti dei lavoratori, dei pensionati, dei giovani e dei disoccupati. È il primo sciopero contro il governo Di Maio-Salvini dopo le manifestazioni studentesche del 12 ottobre». Lo ha dichiarato il segretario generale del Partito Comunista Marco Rizzo, che ha partecipato alla manifestazione di Taranto.

«Da Taranto, vogliamo ricordare ai tanti elettori della sinistra che hanno dato la propria fiducia ai 5Stelle, che proprio Di Maio si sta rimangiando tutto quello che aveva promesso in campagna elettorale: dall’Ilva alla Tap, dalla UE all’Euro, dalla Tav al condono, dalle concessioni autostradali ai privati alla fine del lavoro festivo generalizzato. Gli interessi dei lavoratori non sono rappresentati né dai burocrati di Bruxelles né da un governo che non mantiene le promesse, come è accaduto con l’ILVA qui a Taranto  – ha concluso Rizzo – Non c’è nessun governo del cambiamento quando si prosegue sulla strada del taglio dei salari e dei diritti con politiche a vantaggio della Confindustria e della finanza».

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 87942 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!