Roma. Roghi nei campi rom, Arenare: “parassiti che vivono di criminalità: sgombero immediato”

Solo un paio di giorni fa, nel campo rom La Barbuta a Roma, i vigili del fuoco accorsi per spegnere incendi di rifiuti tossici appiccati volontariamente sono stati presi a sassate dagli occupanti, costringendo la polizia ad intervenire. Ed in tutti i luoghi di insediamento dei rom, a Roma e nell’hinterland, la situazione non è certo migliore.

Sulla questione è intervenuto Valerio Arenare, vice coordinatore regionale di Forza Nuova Lazio: “Ovunque ci sono campi rom, la situazione non cambia. Da La Rustica, a Roma Sud, fino ad arrivare ai comuni della provincia, il copione è sempre lo stesso: degrado, discariche a cielo aperto e roghi dolosi di rifiuti tossici di ogni tipo. Le istituzioni preposte fingono di affrontare il problema. Il Ministro dell’Interno l’ha sparata grossa, dicendo addirittura che tutti i campi sarebbero stati chiusi, ma la realtà è che i rom nelle baraccopoli continuano a vivere fuori dalla legalità, da parassiti, commettendo crimini di ogni sorta. I cittadini sono stanchi di subire i loro soprusi e, se non inizieranno subito gli sgomberi, sarà Forza Nuova a farsi carico del problema.”

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 87132 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!