Sant’Antimo. PUC, Forza Italia: “Gara illegittima, Sindaco la revochi”

La gara per l’affidamento del Piano Urbanistico Comunale di Sant’Antimo, scritta con sollecitudine a dir poco sospetta dall’amministrazione Russo, è senza copertura finanziaria ed è quindi, così come opportunamente segnalatomi dai consiglieri comunali di centrodestra che per questa scandalosa vicenda hanno inteso investire il Coordinamento provinciale del partito, è palesemente illegittima“. Lo afferma l’onorevole Antonio Pentangelo, Deputato e Coordinatore di Forza Italia della provincia di Napoli per il quale “questo provvedimento va immediatamente revocato”.

Per Pentangelo “serve chiarezza assoluta: dobbiamo capire quali interessi o comunque i motivi che hanno spinto il sindaco ad esporsi fino a questo punto. Per questo già nelle prossime ore segnaleremo doverosamente ai Revisori e alla Corte dei Conti questo caso: una gara del valore di oltre 200 mila euro già pubblicata anche sulla Gazzetta Ufficiale con una copertura di bilancio di appena 15 mila euro per l’anno 2018 e altrettanti per il 2019. Parliamo di un fatto grave, anzi gravissimo, anche perché il professionista eventualmente incaricato non potrà neppure essere pagato e se dovesse esserlo, come ribadito anche dalla recente sentenza 21551/2018 della Corte di Cassazione, sarà il funzionario amministrativo comunale a doverci rimettere di tasca sua. Insomma, esponendo il Comune a sicuri contenziosi e ad un enorme debito fuori bilancio, ce n’è quanto basta per un intervento immediato della magistratura contabile e, forse, non solo di quella”, conclude l’onorevole Pentangelo.

La scandalosa vicenda dell’affidamento del Puc senza copertura finanziaria va chiarita subito e alla luce del sole. Ringraziamo l’onorevole Pentangelo per essersi fatto portavoce delle nostre denunce ma, intanto, il Sindaco venga subito in aula e dia le debite spiegazioni. Chiarisca se siamo di fronte ad incompetenza e sciatteria amministrativa, se ha ricevuto sollecitazioni o pressioni istituzionali o politiche tali da spingerlo ad un atto dissennato che, per come formulato, rischia di mettere il Comune definitivamente in ginocchio. Voglio augurarmi che almeno questa volta e su una questione così delicata, il sindaco Russo voglia preferire ai social la sede istituzionale per dare risposte chiare, inequivocabili e, appunto, alla luce del sole”. Lo afferma il Consigliere comunale coordinatore dell’opposizione di centrodestra del Consiglio Comunale di Sant’Antimo Corrado Chiariello che annuncia l’imminente richiesta di una convocazione dell’assise santantimese.

“Ci risiamo. Ancora una volta, proprio come accadde a fine 2017 con il Bilancio, allorché decisi di lasciare la maggioranza del sindaco Russo, ci ritroviamo di fronte a provvedimenti senza copertura finanziaria. Mi auguro quindi che questa vicenda dell’affidamento del Puc a Sant’Antimo sia figlia di incapacità, negligenza e non altro, ma non è appunto la prima volta che quest’amministrazione scivola candidamente su questioni delicatissime per l’istituzione comunale e, soprattutto, per i nostri concittadini. A questo punto sarebbe interessante sapere che ne pensano di questa ennesimo caso di mala amministrazione i colleghi di maggioranza ai quali forse oggi dovrebbero essere ancora più chiare le ragioni della mia scelta di campo”. Lo afferma Innocenzo Treviglio Consigliere di opposizione del Consiglio comunale di Sant’Antimo.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92217 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!