Aversa. Calo percentuale raccolta differenziata, riunita la Commissione Ambiente

Si è riunita ieri pomeriggio la commissione ambiente con all’ordine del giorno la raccolta differenziata nella città normanna. Presenti il presidente di commissione Michele Galluccio, il isndaco De Cristofaro, l’assessore all’ambiente Marica De Angelis, i consiglieri Elena Caterino (PD), il consigliere Carmine Palmiero (Noi Aversani). Assenti i consiglieri Daniele Paolo Sbano e Giovanni Innocenti.

“Dobbiamo constatare, allo stato attuale, un calo della raccolta differenzia nel trimestre giugno – luglio – agosto – dice in apertura il presidente Galluccio -. Ritengo opportuno che per poter migliorare questo dato bisogna in particolare attivarsi con varie azione: acquisto dei bidoni cosi come precedentemente richiesto attuato solo con determina del 4 settembre da parte del dirigente Serpico; maggior controllo sulle grande utenze in particolare sul mercato ortofrutticolo dove si produce quasi completamente umido; maggiori controlli da parte del Nucleo Ambientale della Polizia Municipale su punti sensibili; accordo con associazioni ambientali riconosciute dal Ministero dell’Ambiente per creare ronde che diano supporto al controllo del territorio alla P.M.; aumento della campagna di sensibilizzazione sul territorio”.

“Visti gli ultimi dati sulla raccolta differenziata, scesa da Gennaio ad Agosto dal 57 al 37%, ci sentiamo in dovere come amministratori di porre in essere tutte le azioni atte ad arginare un fenomeno che se non contrastato, porterà la nostra città ad una condizione drammatica – sottolinea Palmiero di Noi Aversani. In un’ottica di collaborazione costruttiva con la maggioranza, che ha come fine ultimo il benessere dei cittadini, con il movimento “Noi Aversani” abbiamo pensato di proporre nella seduta odierna della commissione ambiente una serie di iniziative: prevenzione e controllo [qui l’intera dichiarazione]. Inoltre, a questa commissione, chiedo di regolamentare l’utilizzo dei fuochi d’artificio: divieto di esplosione prima delle 10 del mattino e dopo la mezzanotte“.

“Sulla raccolta differenziata facciamo e c’è da fare tanto – afferma l’assessore all’ambiente De Angelis -. Proporrò una serie di azioni simultanee: cambio del calendario ritenuto insostenibile; campagna mirata di sensibilizzazione sui temi della raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, ricordo che questa campagna è stata effettuata l’anno scorso su quelle zone di periferie dove non vengono effettuata la raccolta differenziata in maniera puntuale; educazione ambientale in tutte le scuole e università presenti sul territorio di ogni ordine e grado cosi come già fatto per le scuole comunali di competenza l’anno 2017/18; controllo grande utenze in particolare del mercato con maggior presenza dei vigili e di acquisto di scarrabili per l’umido. In accordo col presidente Galluccio, ci attiveremo per l’acquisto dei contenitori destinati ai condomini e famiglie visto l’elevate richieste dal 2016″.

Considerando che molti cittadini vorrebbero segnalare situazioni di degrado, sicurezza stradale, abbandoni illegali di rifiuti, disservizi o quant’altro di competenza comunale ma il più delle volte sono frenati dalla burocrazia annessa a questi tipi di segnalazioni chiediamo che il Comune si attrezzi di un sistema di messaggistica WhatsApp al fine di offrire uno strumento semplice ed immediato a chi volesse segnalare problematiche territoriali – ribasce Elena Caterino del PD -. Vogliamo quindi non solo fornire un canale unidirezionale dai cittadini verso l’amministrazione ma anche impegnare l’amministrazione a rendere conto di come poi queste segnalazioni siano gestite e se i problemi vengano o meno risolti. Sarà un’ottima occasione per passare dalle intenzioni alle azioni”. 

Per il sindaco De Cristofaro, il calo di percentuale della differenziata è da attribuire “alla chiusura parziale del termovalorizzatore di Acerra e incendi di alcune piattaforme utilizzate dall’ente per il conferimento dei rifiuti differenziati. Abbiamo chiesto alla società dedita alla raccolta rifiuti di raccogliere, non solo, quanti più rifiuti sul territorio comunale per poter tenere la città pulita anche il rispetto delle norme contrattuali assieme all’Assessore all’ambiente. La Senesi ha risposto che nonostante gli sforzi fatti per la raccolta dei rifiuti non riuscivano regolarmente a sversare i rifiuti verso gli impianti accumulandoli nell’isole ecologiche. Tale condizione ha causato un calo della percentuale della differenziata. Le condizioni sopra accennato hanno anche causato un caos tra i cittadini che sicuramente hanno avuto difficoltà a depositare i loro rifiuti contribuendo forse, ad un calo della percentuale”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80499 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!