Minacce sui social a Mattarella, Procura Palermo apre inchiesta

La Procura di Palermo ha aperto un’inchiesta per risalire agli autori delle minacce e degli insulti rivolti, negli ultimi giorni, sui social al Capo dello Stato Sergio Mattarella. L’inchiesta al momento è a carico di ignoti. Decine i post diffamatori e intimidatori comparsi su Facebook e Twitter.

La Polizia postale, nella giornata di ieri, ha avviato un monitoraggio su siti web e social con l’obiettivo di segnalare all’autorità giudiziaria tutti quei comportamenti e dichiarazioni contro il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in cui si configurino reati perseguibili d’ufficio.

“Siamo parte attiva di un ecosistema informativo e dovremmo evitare di inquinarlo, proprio come facciamo con l’ambiente che ci circonda”: è questo il parere all’ANSA di Vincenzo Cosenza, esperto di social media, dopo la nuova ondata di commenti sull’evolversi delle consultazioni di governo e il rischio dell’inevitabile valanga di disinformazione su Internet in caso di nuove elezioni.

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 93507 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!