Frosinone. FN: “Provincia sprofonda nel delirio collettivo a causa degli extracomunitari”

“Protagonista della storia un extracomunitario, nigeriano per esattezza, che ha causato panico e caos nell’ufficio postale di Frosinone, dove a causa di un diverbio con i dipendenti ha cominciato a sferrare pugni contro il vetro antiproiettili. All’arrivo dei carabinieri, il nigeriano si è scagliato contro questi con una spranga di ferro rinvenuta sul posto. Questo l’atteggiamento della maggioranza dei falsi profughi, oramai padroni in una terra che non li appartiene, fautori di disagi e violenze all’ordine del giorno”. Lo dichiara la sezione di Forza Nuova Alta Terra di Lavoro.

“La provincia di Frosinone rischia di sprofondare nel delirio collettivo totale a causa degli extracomunitari e le istituzioni dinanzi a tutto ciò preferiscono chiudere un occhio, anzi due, non intervenendo in maniera efficace su una situazione a dir poco “esplosiva”. Veniamo a sapere, da poco, che il nigeriano è di nuovo in libertà e rischia di rendersi protagonista dell’ennesimo caso di violenza, proprio per questo promettiamo attività sul territorio, come le passeggiate per la sicurezza, coinvolgendo anche i cittadini nel monitoraggio delle proprie città per favorire e rendere più tempestivo l’arrivo delle forze dell’ordine. Gli unici a denunciare in maniera concreta il fenomeno della selvaggia invasione e dei suoi riscontri negativi, siamo noi militanti di Forza Nuova, non vi sono altre realtà che si pongono a difesa della propria gente come noi soldati politici e patrioti. Rimpatrio immediato e coatto, chiusura dei confini e pattugliamento di questi ad opera dell’esercito, non vediamo altre soluzioni per debellare, una volte per tutte, questo scempio senza fine”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80652 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!