Trentola Ducenta. Parroco aggredito, la replica dei fedeli

“Ancora una volta il parroco di Ducenta Don Michele Mottola infanga il buon nome dei ducentesi che da anni lavorano in chiesa per il bene della comunità e per conservare il patrimonio artistico della Chiesa di San Giorgio. Ieri sera il parroco ha arbitrariamente divelto l’altare della Madonna addolorata del 1777 senza permesso della Soprintendenza ai Beni culturali della provincia di Caserta e senza avvisare nemmeno il Vescovo che resta basito di fronte a tale ignoranza culturale. Questa sera i fedeli della comunità in maniera massiccia hanno chiesto spiegazioni al parroco che con le sue risposte continuava ad irritare gli animi già esasperati. Ssessanta persone della comunità che volevano sapere che fine avesse fatto il tabernacolo e la porticina in argento. In tutto questo ci teniamo a ribadire che non era il coro polifonico e il comitato festeggiamenti a chiedere spiegazioni ma l’intera comunità che cerca di custodire ciò che i propri padri gli hanno tramandato. Dal parroco noi vogliamo sincerità e lui la dovrebbe predicare invece ci troviamo trattati come capri senza pastore. Diciamo a Don Michele di non deturpare il bene che abbiamo. Sincerità e non cattiveria. Il popolo è stufo. Ducenta non si tocca a lui se non sta bene può anche andare via”.

I fedeli della comunità di Trentola Ducenta


http://www.larampa.it/2018/01/18/trentola-ducenta-aggredito-don-michele-mottola-parroco-della-chiesa-di-san-giorgio-martire/

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80663 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!