Sant’Arpino. Dell’Aversana: “Emozionante ‘viaggiare’ nelle viscere del centro storico”

“Grazie alla gentilezza della famiglia Giordano stamani ho vissuto un’emozione unica, un tuffo nelle ere geologiche di uno dei palazzi più antichi e più belli di Sant’Arpino. Estasiati siamo scesi nel tufo, alla ricerca della storia, nelle viscere del centro storico. Da un punto di Piazzetta Giordano giù, giù, siamo scomparsi sotto nel buio”. Lo dice Giuseppe Dell’aversana, sindaco di Sant’Arpino, dopo aver camminato tra le grotte antichissime sotto al suolo cittadino.

“Con geologi, docenti e ricercatori dell’Università degli Studi della Campania “L. Vanvitelli” dipartimento di Ingegneria civile di Aversa siamo scesi nei vari strati del nostro sottosuolo nato da esplosioni vulcaniche dei Campi Flegrei.  Abbiamo esplorato grotte antichissime, tre camere perpendicolari di 95 metri lineari, scavate oltre 400 anni or sono dalle abili mani dei tagliamonti per ricavare le pietre con cui hanno edificato i palazzi più belli del mio comune. Siamo stati nei vuoti creati nel sottosuolo nelle grotte che vivono sotto le nostre strade. Abbiamo fatto un viaggio a ritroso fino a 16 metri sottoterra ed a 39.000 anni indietro. Abbiamo visto le bombe piroclaste incastonate nel tufo come negativi di una foto millenaria. Abbiamo ascoltato il cuore della terra madre ove brillavano minerali antichissimi. Abbiamo visto le lenzuola di tufo della culla del centro storico!”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 87996 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!