Giugliano. Inquinamento ambientale, blitz NOE nei confronti dell’ATI “Teknoservice – Consorzio GEMA

In data odierna – nell’ambito delle indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord finalizzate al contrasto ai Reati Ambientali – i Carabinieri del N.O.E. di Napoli stanno dando esecuzione al decreto di sequestro preventivo, emesso dal GlP presso il Tribunale di Napoli Nord, di un’area di circa 10.000 mq. sita in Giugliano in Campania – c.d. Palmentiello, concessa in locazione alla Società ATI “Teknoservice S.r.l. (capogruppo) – Consorzio GEMA”, per il reato di inquinamento ambientale, fattispecie delittuosa recentemente introdotta dalla legge che ha previsto nuove ipotesi di delitti contro l’Ambiente.

Dalle investigazioni è infatti emerso un quadro indiziario in ordine a vari illeciti ambientali riferibili alle attività della suddetta società. In particolare, sono stati svolti alcuni accertamenti tecnici che hanno consentito di raccogliere indizi in base ai quali ritenere che nell’area sottoposta a sequestro – deputata al solo parcheggio degli automezzi aziendali – venga effettuata, invece, un’ illecita attività di gestione e di stoccaggio di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, in assenza delle prescritte autorizzazioni, con scarico abusivo delle acque reflue prodotte da tale illegale attività.

Altre attività di verifica hanno consentito, in seguito, di rilevare che le acque reflue del percolato derivante dagli autocompattatori ivi presenti, fuoriuscendo dal piazzale dell’area, si riversavano nei fondi agricoli confinanti con pericolo di compromissione e deterioramento significativi degli stessi fondi a causa del continuo accumulo di ferro e di cloruri in porzioni estese di terreno site nelle vicinanze della zona di uscita delle acque abusive.

Secondo la ricostruzione accusatoria, infine, tali condotte – integranti le ipotesi di illecita attività di gestione dei rifiuti e di inquinamento ambientale – appaiono idonee a ipotizzare una diretta responsabilità della suindicata società secondo la disciplina normativa prevista sulla Responsabilità delle Società e degli Enti.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89217 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!