(VIDEO) Pappalardo al Quirinale per arrestare Mattarella: caos con Digos e Carabinieri

Caos al Quirinale per il gesto dimostrativo di Antonio Pappalardo, l’ex generale dei carabinieri, ora  leader del Movimento Liberazione Italia, che vuole consegnare un “arresto” al presidente della Repubblica: discussioni e bagarre con la Digos ai cancelli.

“In data 21 dicembre 2017, alle ore 11,30, una delegazione del Movimento Liberazione Italia, capeggiata da Antonio Pappalardo, Giuseppe Pino, Antonello Secchi e Salvatore Rainò, si è presentata a Palazzo Quirinale, dove ha dichiarato in arresto Sergio Mattarella per il reato di usurpazione di potere politico, punibile con la reclusione sino a 15 anni. All’ingresso del Palazzo è stato chiesto di far scendere Sergio Mattarella, ma costui si è rifiutato, per cui il verbale di arresto è stato consegnato ad un Ufficiale Superiore dei Carabinieri, per la consegna all’interessato”. Lo scrivono in una nota Giuseppe Pino e Antonio Pappalardo rispettivamente Presidente Nazionale di MLI – Movimento Liberazione Italiana e Presidente del Comitato dei Saggi MLI.

“I procedenti, rilevando la latitanza di Sergio Mattarella, che non ha avuto il coraggio di presentarsi dinnanzi al popolo sovrano, si sono portati presso la Stazione Carabinieri di Roma-Quirinale dove è stato presentato un esposto denuncia per l’arresto immediato dei parlamentari non convalidati e dei governanti abusivi, che da oggi possono essere arrestati, insieme a Sergio Mattarella, su tutto il territorio nazionale. I procedenti hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Perugia il Procuratore della Repubblica di Roma, Giuseppe Pignatone, per omissione di atti d’ufficio e per favoreggiamento, in quanto, pur avendo ricevuto diverse denunce dal Movimento Liberazione Italia a carico dei parlamentari non convalidati, continua a non perseguire i colpevoli di un grave delitto contro la personalità dello Stato”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92315 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!