(VIDEO) Criminale dell’ex Jugoslavia si suicida bevendo veleno in aula al tribunale dell’Aja

Suicidio davanti ai giudici all’Aja, nel tribunale dell’Onu. Il generale croato Slobodan Praljak è morto dopo aver bevuto in diretta televisiva una bottiglietta di veleno al momento della conferma della sentenza di colpevolezza per crimini di guerra con la condanna a vent’anni di carcere al Tribunale internazionale per la ex Jugoslavia.

Subito dopo il gesto, i giudici del tribunale dell’Onu per i crimini di guerra nell’ex Jugoslavia hanno sospeso l’udienza. Slobodan Praljak, morto poco dopo in ospedale, era un ex comandante delle forze croato-bosniache in Bosnia nella guerra del 1992-95. “Non sono un criminale di guerra”, aveva urlato prima di bere dalla bottiglietta, dopo che i giudici avevano confermato in appello la sentenza a suo carico di 20 anni di carcere.

Non è ancora chiara la vera natura della sostanza ingerita da Praljak, che si è visto confermare in appello una condanna a 20 anni.

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 74798 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!