Cesa. Ruolo Presidente Consiglio Comunale, M5S: “Organo super partes”

“In riferimento alla Riunione dei Capigruppo indetta per il giorno 25 c.m. ore 13,00 presso la Casa Comunale, avvertiamo la necessità di esprimere pubblicamente il disappunto del gruppo Consiliare M5s Cesa, per l’estremo ritardo ed il poco preavviso con la quale è stata convocata, in primis, tramite messaggio Whatsapp il giorno 24.10.2017 alle ore 18.00 e successivamente lo stesso giorno tramite email alle ore 18.21”. Così inizia la lettera del Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle rappresentato da Raffaele Bencivenga ed Amelia Bortone indirizzata al Presidente del Consiglio Comunale e alla Segretaria Comunale di Cesa, e al Prefetto di Caserta sul funzionamento e sul ruolo del Presidente del Consiglio Comunale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Il testo unico degli enti locali precisa che il Presidente del Consiglio Comunale deve assicurare una adeguata e PREVENTIVA informazione ai gruppi consiliari sulle questioni sottoposte al Consiglio ed è evidente che neanche 24 ore di preavviso costituiscano una lesione delle prerogative di noi Consiglieri Comunali di opposizione. Caro Presidente, Le ricordiamo, ancora una volta, Lei è autorità deputata a garantire il corretto funzionamento dell’organismo consiliare ed ha il preciso dovere di esser un organo super partes, garante del rispetto del ruolo dei consiglieri, siano essi di maggioranza o di opposizione, nonché delle norme generali dello statuto Comunale e del regolamento comunale. L’attuale gruppo di maggioranza ha attuato una azione amministrativa e politica scorretta che priva i gruppi di minoranza di qualsiasi potere di indirizzo e di controllo delle attività politico-amministrativo del Comune. Pertanto, chiediamo, di rinviare la riunione, sperando che per la prossima convocazione si lasci un intervallo sufficiente tra la convocazione stessa e lo svolgimento della riunione. In conclusione, nonostante i toni, vogliamo precisare che scriviamo queste righe non per alimentare una polemica che sarebbe inutile e dannosa, ma semplicemente per stimolare un confronto equilibrato che permetta di recuperare rispetto, elemento indispensabile per assicurare un ottimale funzionamento del Consiglio Comunale e della conferenza dei capigruppo. Per questo motivo siamo convinti che si coglierà l’occasione per avviare un’approfondita riflessione che si traduca in comportamenti adeguati alla dignità delle Istituzione che siamo chiamati a rappresentare”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 89316 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!