Casaluce. Morte Angela Picone, ritrovata la bicicletta

Ci sono sviluppi sulla vicenda di Angela Picone, la ragazza ritrovata morta, in circostanze tragiche, lo scorso 13 luglio.

Da quanto si apprende, stamattina il padre della giovane si è recato presso la Caserma dei Carabinieri di Teverola dopo la convocazione di quest’ultimi. Gli uomini del NORM di Aversa hanno ritrovato la bicicletta, bianca e rosa con quale la 21enne era sparita quel giovedì mattina, tra la giornata di ieri e questa notte durante il controllo del territorio, in quell’area dove si concentravano le ricerche: tra le campagne di Teverola e Casaluce. Quindi si esclude che il fermo di tre ragazzi di colore, come scritto stamane, possa centrare con il ritrovamento del mezzo a due ruote. La circostanza particolare, come mai la bici è stata ritrovata soltanto a tre giorni della scoperta del cadavere. Saranno gli inquirenti a far luce su questo dettaglio.

Angela era scomparsa da Casaluce lo scorso giovedì. Quella mattina è uscita di casa intorno alle 8:30 con la sua bicicletta bianca e rosa per andare a lavoro nel negozio in cui fa la commessa. Quando la madre è passata per portarle la colazione ha appreso dal datore di lavoro che lì non è mai arrivata. Ha lasciato a casa il telefono, i documenti e i soldi (leggi qui). Dopo vari appelli della madre, anche tramite Chi l’ha Visto (leggi qui), nel tardo pomeriggio di martedì 18 luglio è stato ritrovato il corpo nella campagne (leggi qui), nel territorio compreso tra Teverola e Casaluce a poca distanza dai Regi Lagni.

Dopo giorni di pattugliamenti grazie all’incessante lavoro di comuni cittadini e della Protezione Civile di Aversa, intorno alle 18 circa, è stato ritrovato il corpo senza vita della ragazza. A fare la macabra scoperta i volantari a cavallo, utilizzati nelle zone con sterpaglie alte e poco percorribile, coaudivati dal consigliere Pasquale Bruno.

La giovane è stata rinvenuta impiccata ad un albero, in quel luogo dove nelle ultime ore si erano concentrate le ricerche. Il corpo era irriconoscibili e in parte annerito per via dell’esposizione negli ultimi giorni. La ragazza è stata ricononosciuta attraverso segni particolari, quali un tatuaggio e un braccialetto. I motivi del gesto estremo riconducibili ad un momento buio di cui la 21enne stava attraversando.

Giovedì scorso i funerali solenni svolti nella chiesa madre del paese, nel Santuario della Madonna di Casaluce. Un intero paese per dare l’ultimo saluto ad Angela (leggi qui).

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 74539 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!