Napoli. Servizi pubblici essenziali, incontro in Prefettura: revocati licenziamenti e trasferimenti

Si è tenuta nel pomeriggio odierno, presso il Palazzo di Governo, la riunione, convocata ai sensi della legge 146/1990 sullo sciopero dei servizi pubblici essenziali, su richiesta delle OO.SS. a seguito dei licenziamenti posti in essere da una delle due Società appaltatrice dei servizi cimiteriali di Poggioreale e San Giovanni a Teduccio del comune di Napoli. All’incontro hanno partecipato l’Assessore con delega ai servizi cimiteriali Ciro Borriello e i rappresentanti delle  predette Aziende, oltre alle OO.SS..

Si è giunti ad un accordo che prevede la revoca dei licenziamenti di 9 unità,la sospensione dei trasferimenti verso altri cantieri di altre 4 unità e la stipula  per 24 dipendenti del contratto a tempo indeterminato.

Il comune di Napoli si è impegnato a versare il canone del servizio entro la metà del mese di giugno e, nel contempo, le OO.SS. hanno revocato tutte le iniziative di protesta già calendarizzate e comunicate alla Commissione Nazionale di Garanzia.

Già dalla giornata di domani gli operatori addetti ai servizi di seppellimento dei defunti riprenderanno il regolare servizio.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 76222 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!