Aversa. Alessia è la prima trans sposa con rito civile

Alessia Cinquegrana, già Miss Italia Trans 2014, assistita nel percorso legale e psicologico dall’Associazione Atn, (nonché anche socia dell’associazione) è la prima donna in Italia coronerà il suo sogno: ovvero unirsi in matrimonio con il suo compagno Michele Picone.

Alessia e Michele convivono da 11 anni. Lei ha avuto la riattribuzione del sesso senza intervento chirurgico. A darne notizia l’Atn – Associazione transessuale Napoli.

Giovedì 27 aprile alle ore 16,30, quando nel salone di rappresentanza del comune di Aversa il delegato del Sindaco, Michele Aversano Picone e Alessia Cinquegrana, già Miss Trans, sanciranno per sempre il loro ‘Si’.

Entrambi da bambini, frequentano l’Associazione Madonna dell’Arco, del rione San Biagio in Aversa, dove nel 2006 Alessia, all’epoca per l’anagrafe Giovanni, inizia a sentire una forte attrazione per Michele, che non oppone rifiuto. Insieme superano tutte le difficoltà anche familiari, comprensibili ma non giustificate, una forte attrazione ricambiata da entrambi che bene presto si trasforma in amore. Inizia così per Giovanni un tortuoso cammino, tutto in salita, per la trasformazione del suo status anche anagrafico da Giovanni ad Alessia. 11 anni di difficoltà amore e successi che fanno anche conoscere Alessia, star e ballerina al grande pubblico. Mass media e le reti nazionali del piccolo schermo raccontano dei suoi successi artistici e della sua bravura da ballerina. Una partentesi per Alessia, che al successo, ha preferito valorizzare i sentimenti.

“Abbiamo lottato per un diritto che non tocca la libertà di nessuno: ognuno deve restare libero di unirsi in matrimonio e viverlo. Nessuno – dice Alessia – può sentirsi offeso dal fatto dal fatto che altri abbiamo scelti di dichiararsi e accettare la vita nella sua complessità. A prescindere dalle inclinazioni sessuali, tutti i cittadini sono uguali e portatori della stessa dignità. Il futuro di un popolo è sereno solo se c’è dialogo e tolleranza, senza alcun pregiudizio o stereotipi ma capace di comprendere e accettare il nuovo equilibrio”. Fin qui le affermazioni della trans Alessia che domani si unirà con il rito civile a Michele. La cerimonia religiosa nel prossimo mese di luglio, ad unire Michele e Alessia, sarà il pastore ecumenico, che da tempo stà seguendo i due , nel loro percorso spirituale.

Franco Musto

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 77748 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!