Hotel Rigopiano, trovate vive 8 persone: ci sono due bambini

Sono state trovate vive 8 persone all’Hotel “Rigopiano” a Farindola sul Gran Sasso, spazzato via da una slavina di immense proporzioni. Tra i sopravvissuti ci sono due bambini. Al momento i superstiti sono ancora sotto le macerie – si trovano sotto ad un solaio – e i vigili del fuoco hanno più volte parlato con loro. Due elicotteri stanno per far scendere i medici e dare soccorso ai superstiti.

LA DIRETTA DEI SOCCORSI

13:53 – ‘Sopravvissuti ci hanno abbracciato’, raccontano i soccorritori raccontano,’momento ritrovamento è stato bellissimo

Ore 13:47 Sono stati estratti tutti e 8 i superstiti trovati stamani sotto le macerie dell’hotel Rigopiano. Sono tutti in buone condizioni, ha riferito Marco Bini della Guardia di Finanza.

Ore 13:36 Il dialogo con l’elicottero dei Vigili del Fuoco: ‘Sono vivi’

Ore 13:34 Mamma e figlia avevano acceso un fuoco e probabilmente avevano qualcosa da mangiare

Ore 13:28 Soccorritore racconta: mamma e figlia felicissime, senza parole

Ore 13:10 Arrivate ambulanze a Pescara con i primi sopravvissuti

Ore 13:09 Madre e figlia sono state circa 43 ore sotto macerie e slavina

Ore 12:54 FLASH Carabinieri, 8 le persone trovate vive finora, 2 bambini

Ore 12:14 Le sei persone vive si troverebbero sotto un solaio e i Vigili del Fuoco “ci stanno parlando”

Ore 12:11 Tra i sei sopravvissuti nelle macerie c’è una bambina. Lo ha detto il viceministro dell’interno Filippo Bubbico al Gr1

Ore 11:54 Elicotteri in arrivo con i medici

Ore 11:49 Sei persone – secondo quanto apprende l’ANSA – sono state individuate vive dai vigili del fuoco. Sono ancora tra le macerie dell’Hotel.

Ore 11:39 FLASH: Rigopiano, trovate vive 6 persone


“Sono vivi” le prime comunicazioni dai Vigili del Fuoco

Questo slideshow richiede JavaScript.

I soccorritori hanno lavorato per tutta la notte, in condizioni estreme, alla ricerca della trentina di dispersi. Con le temperature ampiamente sotto lo zero, i soccorritori hanno lavorato grazie all’ausilio delle fotocellule ma a ritmi ridotti: non ci sono infatti le condizioni di sicurezza necessarie per operare in maniera massiccia e, dunque, si è preferito ridurre il numero degli uomini impegnati. Nel corso della notte le turbine e le ruspe hanno proseguito inoltre il lavoro per liberare la strada che sale all’hotel e consentire una migliore circolazione dei mezzi di soccorso. Da ieri sono stati estratti due corpi dalle macerie. La Procura ha aperto un’indagine per omicidio colposo.

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92231 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!