Napoli. Salvato in extremis un giovane in pericolo di perdersi in mare

Si sono concretizzati in maniera rapidissima gli interventi di soccorso da parte della Capitaneria di Porto di Napoli a favore di un giovanissimo bagnante in imminente pericolo di vita nel tratto di mare antistante il litorale Napoletano fra Castel dell’Ovo e la Colonna Spezzata.

L’allarme era scattato attraverso il “numero blu 1530” (attivo h24 per tutte le chiamate di emergenza in mare) da parte di persone presenti sul lungomare di Via Partenope che avevano segnalato una persona in mare in evidente situazione di difficoltà.

La Sala Operativa della Capitaneria di Porto partenopea ha immediatamente assunto il coordinamento dell’attività di ricerca e soccorso inviando sul posto la Motovedetta SAR CP 890.

La tempestività dell’operazione e la spiccata capacità operativa del personale impiegato sull’unità navale hanno consentito di raggiungere con estrema rapidità la zona di interesse e di portare in salvo il giovanissimo bagnante di soli 19 anni che si era spinto incautamente verso il largo. Dopo il soccorso lo stesso è stato affidato alle cure del personale del 118.

Continua instancabilmente e senza interruzione l’attività di vigilanza e di salvaguardia della vita umana in mare da parte degli uomini e dei mezzi della Guardia Costiera di Napoli al comando del Contrammiraglio (CP) Arturo Faraone nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro 2016”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 90435 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!