Isis, mandato arresto per Meriem: per investigatori è pronta a compiere azioni kamikaze

Un mandato d’arresto è stato emesso dalla Procura antiterrorismo di Venezia, sulla base delle conclusioni dei Ros di Padova, nei confronti di Meriem Rehaily, la studentessa 20enne di Arzegrande di origini marocchine sparita da casa il 14 luglio 2015 per unirsi all’Isis. Il sospetto degli investigatori è che ora possa far parte della brigata “Al Khansa”, composta esclusivamente da combattenti donne, soprattutto di origini europee e russe, addestrate all’uso delle armi e degli esplosivi.

(ANSA)

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80220 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!