Comunali Napoli. Lettieri chiama Alfano e il Prefetto Pantalone

Dopo aver visto il video di Fanpage, che denuncia brogli in seggi nella maggioranza dei quali è uscito vittorioso il sindaco uscente, e dopo aver analizzato flussi elettorali anomali a favore del sindaco uscente, che ha vinto in zone della città dove solitamente si parla di voto controllato, ho sentito il dovere di chiamare il Prefetto di Napoli, Gerarda Maria Pantalone, e il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano. A entrambi, come sto facendo da diverse settimane, ho ribadito la mia preoccupazione relativamente a tentativi di inquinamento e condizionamento del voto. Ho anche espresso la mia vicinanza alle forze dell’ordine e di polizia, preposte a garantire il corretto svolgimento delle operazioni di voto, che domenica scorsa hanno svolto un lavoro encomiabile e lo stesso faranno domenica 19. E’ inaccettabile che altri candidati abbiano provato a delegittimare il ruolo di Prefetto e uomini in divisa, inviando ronde di antagonisti ed estremisti fuori dai seggi per provare a militarizzare il voto ed intimidire gli elettori. Si tratta di un’operazione molto pericolosa di delegittimazione delle istituzioni e di negazione della democrazia e della partecipazione.  Tra l’altro è singolare che queste ronde non abbiano segnalato che nei quartieri a rischio voto controllato abbia stravinto il sindaco uscente. I conti non tornano, per questo c’è bisogno di un’attenzione straordinaria per garantire il voto pulito, per combattere il puzzo di voto inquinato, per impedire che la camorra, che in questi cinque anni ha potuto controllare incontrastata intere zone della città, provi a mantenere le mani sul potere. Il mio primo obiettivo è riportare l’etica a Palazzo San Giacomo che in questi cinque anni è stato scosso da una questione morali senza precedenti”. Così, in una nota, Gianni Lettieri, imprenditore e candidato sindaco a Napoli.
Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80220 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!