Comunali Caserta. Marino: “Se venissi eletto, istituirò l’assessorato alla Trasparenza”

Stamani, presso l’Hotel dei Cavalieri, il sottosegretario alla Semplificazione e alla Funzione Pubblica Angelo Rughetti, ha incontrato il candidato sindaco di Caserta per la coalizione di centrosinistra, Carlo Marino.

L’occasione è stata una tavola rotonda dal titolo “Riorganizzazione del Comune di Caserta nell’ambito della riforma della Pubblica Amministrazione”, alla quale hanno partecipato, oltre al candidato sindaco Marino e al sottosegretario Rughetti, anche i responsabili provinciali del settore Funzione Pubblica di Cgil e Cisl, Felice Zinno e Nicola Cristiani, il direttore regionale dell’Anci, Pasquale Granata, e il segretario cittadino del Pd, Enrico Tresca, che ha moderato i lavori.

In questa campagna elettorale – ha spiegato Marino – abbiamo visto che c’è un nuovo metodo di fare la politica. Tutto parte dalla riorganizzazione della macchina amministrativa e dalla trasparenza dell’azione di governo. Il nostro Comune ha oltre 500 dipendenti, ma non riesce ad avere un livello di produttività e di efficienza sempre ottimale. Il tavolo di oggi conferma che c’è una volontà comune, con i sindacati e non solo, di costruire una nuova società. Noi abbiamo il dovere di avere fiducia, e Caserta deve appropriarsi di un ruolo forte all’interno della regione. Vogliamo essere protagonisti di una nuova stagione, costruendo un nuovo modello di pubblica amministrazione assieme ai sindacati e allo stesso personale del Comune di Caserta. È fondamentale – ha aggiunto Marino – rimotivare il personale, rendendolo partecipe di questo processo di rinnovamento. Politiche della trasparenza amministrativa e riorganizzazione della macchina comunale sono due punti strettamente legati tra loro. Stabiliremo un rapporto con l’Autorità Nazionale Anticorruzione e, grazie alla trasparenza degli atti e delle condotte, garantiremo anche efficienza al processo di governo della città”. Marino, poi, ha dichiarato che, qualora venisse eletto sindaco, istituirebbe un assessorato alla Trasparenza, alla riorganizzazione della macchina amministrativa e alla digitalizzazione.

Il sottosegretario Rughetti ha subito sottolineato la sua vicinanza e la solida amicizia con il candidato Marino: “Sono contento di essere qui per sostenere la candidatura di Carlo Marino – ha spiegato – perché è una persona che conosco da tempo, valida, e che mette insieme una visione politica con la concretezza delle cose. Sono convinto che possa far diventare Caserta una città normale dopo una situazione di straordinarietà in cui si è venuta a trovare. L’incontro di oggi è costruttivo, in quanto si parla di temi reali, andando a fondo su alcune questioni cruciali. Avere un sistema pubblico efficiente fa la differenza, incide sulla qualità della vita dei cittadini e sulle performance delle imprese. L’obiettivo è rendere uniformi i servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni in tutta Italia. Inoltre, è necessario investire sul capitale umano: bisogna pensare ad un modello diverso di dirigenza rispetto a quello che abbiamo oggi. I dirigenti – ha aggiunto Rughetti – vanno selezionati in maniera nuova, non abbiamo bisogno di persone che siano solo dei tecnici, ma figure che sappiano gestire un intero settore. Inoltre, va rimessa in moto la contrattazione e vanno rideterminati i budget da destinare alle pubbliche amministrazioni per le spese relative al personale: va superato il sistema basato sulle piante organiche. Le autonomie degli enti locali e le risorse da destinare vanno erogate in base al merito e alle buone pratiche di governo. Inoltre, va proseguito il lavoro di semplificazione sulle procedure che già abbiamo attuato come Governo e la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, anche in direzione di una maggiore trasparenza del settore”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 74614 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!