Comunali Aversa. NCD propone programma rivoluzionario a Marco Villano

Dal marchio “Mozzarella di Aversa” all’apertura al pubblico dell’Arco dell’Annunziata, passando per Aversa Sotterranea. Aversa Popolare (2)

 

Decoro e pulizia centro storico. Pesanti sanzioni a chi sporca e inquina sversando a volte materiali anche pericolosi per la salute  e trasformando il centro storico in una pattumiera. Potenziamento del sistema di video sorveglianza con installazioni di nuove telecamere in via Abenavolo, Via Riccardo di Aversa, Retro chiesa S. Maria a Piazza, Via Cirillo, Piazza Marconi lato ex Scuola.

Valorizzazione prodotti Aversani. Registrazione da parte del Comune di Aversa, presso la Camera di Commercio delle denominazioni e simboli “Mozzarella di Aversa“, “Asprinio di Aversa” e “Polacca di Aversa“. Cessione  in comodato gratuito dell’utilizzo dei marchi a tutti i produttori che utilizzeranno i marchi e le denominazioni riportandoli sulle confezioni dei prodotti, in particolare ai prodotti destinati ai mercati extralocali. Promozione dei marchi a costo zero mediante campagna di stampa pubbliredazionale realizzata da giornalisti Aversani volontari.

Fruizione dei monumenti e dei beni storici artistici da parte della cittadinanza. Il comune è proprietario di beni che possono essere immediatamente resi fruibili ai cittadini. In particolare, il nuovo Sindaco, affronterà e risolverà definitivamente il problema atavico della servitù di passaggio dell’Arco dell’Annunziata, rendendo cosi visitabile ai cittadini l’arco e il campanile dell’Annunziata che cela alla vista dei passanti innumerevoli tesori artistici. Parimenti porre in essere le opere di manutenzione per eliminare l’antiestetico ponteggio posto davanti la chiesa e manutenzione e pulizia del percorso che conduce alla zona dell'”Eterno Padre”. Piluzia dell’arco marmoreo di Annecchino Mormile con pannello descrittivo delle allegorie. Ostensione permanente alla cittadinanza presso la biblioteca o in altro locale protetto, (in teche di vetro) delle 12 (oggi 11) PLATEE dell’Annunziata. Instituzione di un gruppo di lavoro avente lo scopo di individuare e recuperare la 12° platea.

Recupero resti mortali di Domenico Cimarosa e Niccolò Iommelli. Organizzazione di un gruppo di lavoro avente lo scopo di contattare la Curia veneziana e tramite l’esame di documenti storici cercare di recuperare i resti mortali di Domenico Cimarosa e richiedere di traslarli in Aversa. Richiedere, con fermezza, alla curia di Napoli la restituzione dei resti mortali di Niccolò Iommelli.

Restauro casa Cimarosa. Completare il restauro della casa nativa di Cimarosa e destinarla ad attività culturale; Sedile di San Luigi; Istituzione di un museo civico permanente. Alloggiarci la Berlina di Corte e l’arcolaio attualmente in possesso del Tribunale di Napoli Nord.

Ricognizione, mappatura e valorizzazione del sottosuolo – creazione di Aversa Sottorranea. Ricognizione e mappatura, anche mediante collaborazione con le Università, delle cavità e cunicoli esistenti nel sottosuolo al fine di creare attività di attrazione turistica tipo “Napoli Sotterranea”.

San Domenico e il Carmine. Porre in essere tutte le più idonee azioni affinchè Sopraintendenza e FEC (Fondo Edifici Culto presso la Prefettura) si attivino per ristrutturare e restaurare le due chiese abbandonate da decenni e tanto care agli Aversani.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92205 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!