Aversa. Due giornate per celebrare la Vª Festa dei Popoli

Quattro eventi disseminati in due intense giornate, da vivere nel segno della misericordia, dell’accoglienza e dell’integrazione. Per la V Edizione della Festa dei Popoli, la diocesi di Aversa ha ampliato lo spettro delle iniziative ideate nell’ambito di un appuntamento che, in breve tempo, è diventato un punto di riferimento sul territorio per quanto riguarda la sensibilizzazione verso il multiculturalismo e il dialogo interreligioso.

Nata dalla sinergia di ben cinque uffici diocesani (Ecumenismo e Dialogo, Migrantes, Caritas, Missionario, Comunicazioni Sociali), la “Festa dei Popoli Aversa” targata 2016 cade nell’ambito delle iniziative promosse per il Giubileo della Misericordia e quest’anno si snoderà nelle giornate del 30 aprile e del primo maggio. “In questi due giorni confluiranno i modesti sforzi pastorali profusi lungo tutto il 2015-2016”. Ad affermarlo è don Peppino Esposito, direttore dell’ufficio diocesano “Ecumenismo e Dialogo”. “Ci apprestiamo a vivere con gioia il momento conclusivo del cammino fatto, nella speranza che esso possa dire il positivo che nasce dall’incontro di diverse culture, tradizioni, religioni e popoli. Che queste due giornate possano far fiorire in noi la convinzione che è possibile costruire un mondo senza barriere o confini, ma a pieno vantaggio di tutti”.

Si parte sabato mattina con il Giubileo dei Bambini e dei Ragazzi “Camminiamo nella Misericordia”, organizzato in collaborazione con l’ACR (Azione Cattolica dei Ragazzi) e le scuole del territorio con l’intento di favorire la riflessione su accoglienza, relazioni e cura del creato. Alle 9:00, i ragazzi si riuniranno in tre diversi punti della città di Aversa (Parco Pozzi, Stazione, Porta dell’Annunziata) per muoversi  in corteo verso Piazza Municipio; dopo un momento di saluto con il vescovo di Aversa, Mons. Angelo Spinillo, si farà tappa in Cattedrale per passare attraverso la Porta Santa. Sabato alle ore 20:00, in Piazza Municipio, sarà il turno della Preghiera Interconfessionale, un solenne momento con i rappresentanti delle diverse confessioni religiose presenti nel nostro territorio.

Domenica 1 Maggio, alle ore 9:00, l’Hotel del Sole di Aversa ospiterà l’incontro “Culture della Misericordia – Tradizioni a confronto”. A presentare il dibattito, novità assoluta della V Edizione, è don Nicola Barbato, direttore dell’ufficio diocesano Migrantes: “Festa dei Popoli costituisce il volto positivo della problematica riguardante il mondo della mobilità umana. Quest’anno abbiamo voluto dare anche un piccolo contributo a quell’affannosa ricerca di stabilire un terreno comune, un valore o dei valori condivisibili che ci accomunano e arricchiscono vicendevolmente”. Dopo il saluto di Mons. Spinillo, sull’argomento dibatteranno Pasquale Arciprete, Docente all’Istituto Superiore di Scienze Religiose “S. Paolo” di Aversa; AbdAllah Massimo Cozzolino, Segretario Generale della Confederazione Islamica Italiana; Ottavio Di Grazia, Docente di Culture, Identità e Religioni all’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli; Ciro Pizzo, Docente di Sociologia Generale all’Università “Suor Orsola Benincasa”. A moderare il dibattito sarà Franco Villano, Presidente dell’Associazione Amicizia Ebraico Cristiana di Napoli.

Domenica sera infine, a partire dalle ore 20:00, ritorno a Piazza Municipio per la Celebrazione della V Edizione della Festa dei Popoli: com’è consuetudine, sarà un momento di gioiosa comunione fraterna e sano folklore, con la presenza di associazioni, stand gastronomici e gruppi etnici.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 80207 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!