Alp Airri Volley Aversa, domani la sfida con la Futura Lacco Ameno

Prima contro penultima. Così si presenta la sfida che si giocherà domani alle 16.30 alla ‘De Curtis’ tra Alp Airri Volley Aversa e Futura Volley Lacco Ameno.

La capolista normanna ha voglia di dare continuità ai risultati fin qui ottenuti (20 gare e altrettante vittorie) per conquistare lo scettro di regina della Serie C femminile chiudendo il campionato con zero sconfitte. E quando mancano appena 4 partite alla fine della regular season, l’obiettivo è sicuramente a portata di mano. La striscia utile di risultati dovrebbe continuare anche contro la formazione ischitana che sta onorando il campionato anche se non sembra abbia potenzialità per mettere in difficoltà il gruppo allenato da coach Nico Borghesio.

Sulla carta quindi un incontro ampiamente alla portata per l’Alp Airri Aversa che ha l’opportunità di tenere a debita distanza la seconda del girone. Un match che secondo il presidente Gianni Apicella “servirà soprattutto come riscatto per quelle giocatrici che stanno andando in campo per sostituire le atlete che sono state costrette al forfait per infortunio. Queste sono le occasioni per dare risposte concrete allo staff tecnico e alla società. Mi aspetto una prova di grande carattere delle nostre pallavoliste che scenderanno in campo e in particolar modo di qualche giovane che ha l’opportunità per dimostrare di che pasta è fatta”.

Vincere con Lacco Ameno garantirebbe di restare +4 sul Cus Napoli quando mancheranno 15 giorni allo scontro diretto del 1 maggio: “E’ di fondamentale importanza arrivare con un vantaggio importante sulle nostre avversarie – continua Apicella – anche perché questo ci permetterebbe di preparare la gara anche con maggiore tranquillità. Noi abbiamo l’obbligo di provare a chiudere il campionato da imbattuti anche perché nell’altro girone c’è Castellammare di Stabia che non sbaglia una partita. E in vista dei play off serve avere il vantaggio di giocare due partite su tre tra le mura amiche della nostra palestra”.

Il presidente dell’Alp Aversa si sofferma poi sui recuperi delle infortunate Mancini e Imperato: “La prima è stata chiamata in causa in occasione della partita con Saviano di sabato scorso e questo non ha di certo aiutato il suo percorso di riabilitazione. Ma pian piano sarà al top. Per Imperato invece i tempi sono un po’ più lunghi ma spero di vederla in campo per le partite che contano. Ci siamo rafforzati con l’ingaggio di Amitrano che ci darà una grossa mano per questo finale di stagione. Sono fiducioso di vedere la squadra al completo tra un mese quando partiranno i play off”.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92217 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!