Mobilya Volleyball Aversa, Di Meo: “Sabato mi aspetto tanti tifosi al Palajacazzi”

La Mobilya Volleyball Aversa strappa via un punto prezioso dopo una partita sofferta e tirata come non mai che porterà direttamente a quella del PalaJacazzi con Corigliano in programma, ed anticipata eccezionalmente, a sabato prossimo alle ore 18.

A trionfare a tie-break la BCC Nep Castellana, riuscita, in extremis, a conquistare il 3-2 decisivo che non toglie nulla ai ragazzi del presidente Di Meo sempre terzi con diciotto punti, gli stessi al momento del Latina. Di Santi e compagni hanno lottato riuscendo a ribaltare un primo set chiuso dai pugliesi 25-22. Senza fiato, invece, il secondo set con i normanni entrati in campo con il piglio giusto ed il solito Santangelo decisivo con Libraro nel finale del secondo set chiuso ai vantaggi 27-25. La sfida è super ed è incerta anche dopo il terzo set vinto dai pugliesi 25-21. La Mobilya Volleyball Aversa sa che non sarà facile ma tenta l’aggancio e tallona gli avversari, gli sta dietro punto dopo punto e nel finale prende le distanze rimandando, con il 22-25 parziale, tutto al tie break che vede trionfare il Castellana 15-8. E dopo un big match così ed un punto prezioso messo in cascina, si va verso sabato con il Corigliano che sarà ospite al PalaJacazzi in un’altra sfida tra terza e quarta in classifica.

«Consiglio a tutti i nostri tifosi di memorizzare la data di sabato prossimo 12 dicembre – dice il presidente Di Meo – che corrisponde ad una partita di grandissimo volley tra due compagini che certamente daranno spettacolo e ad un appuntamento che potrebbe essere l’ennesimo imperdibile per la nostra storia. Non giocheremo di domenica come sempre ma anticiperemo a sabato per avere accanto quanti tifosi più possibili e sentire il calore, la grinta e la forza che solo loro sanno darci per affrontare al meglio una partita da vincere per tornare a conquistare nuovamente i tre punti necessari alla nostra scalata». Lo stop di Castellana Grotte lascia un pizzico d’amaro in bocca ma anche di dolce per la reazione della squadra: «Siamo riusciti a conquistare un punto che fa sempre morale ma serve anche alla classifica – prosegue il massimo dirigente normanno – dimostrando sul campo di essere una grande squadra che lotta come e con le altre per i vertici del girone e per la serie A. Abbiamo saputo avere lo spirito giusto nel non mollare, nel reagire anche rispetto a delle decisioni arbitrali dubbie e cresciamo anche tatticamente, consapevoli di avere un potenziale ancora maggiore che sarà espresso al meglio quando Grassano si integrerà a pieno nel gruppo diventando un’arma in più che possa essere letale». «Ora occhio al Corigliano – conclude il presidente Di Meo – squadra tra le pretendenti al salto di categoria che sabato affronteremo tra le mura amiche. Il nostro calendario è sempre più fitto e gli scontri iniziano ad essere diretti in tutto il girone. Siamo a due lunghezze dal Castellana Grotte, la maggior papabile, per gli addetti ai lavori e l’organico, alla promozione, che ha anche una partita in più e deve osservare domenica il turno di riposo. Questo significa che una nostra vittoria interna sabato potrebbe farci fare un notevole salto in classifica e piazzarci lì in alto da dove non vorremo, poi, muoverci. La concomitanza con l’altro big match, Lagonegro – Latina, può addirittura farci sognare di poter essere davanti a tutti. Dovremo, quindi, continuare a macinare quanti più punti possibili in questo girone d’andata con il vantaggio di affrontare al ritorno tutte le altre concorrenti nel nostro PalaJacazzi».

Com.sta.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 87996 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!