Kioto Volalto Caserta, Soverato passa e vince in terra casertana

Sorride Soverato, ma applausi convinti per la Kioto. La formazione casertana ha giocato alla pari contro una grande del torneo e si è arresa solamente al termine di due ore di sana battaglia sportiva. Peccato per la VolAlto che, così, incassa il terzo ko consecutivo. Una sconfitta, però, amara, una sconfitta che merita l’onore delle armi per quanto fatto vedere da Percan e compagne.

Battuta, muro, ricezione le armi calabresi risultate decisive per portare a casa l’intera posta in palio. Caserta paga alcune piccole ingenuità commesse nei momenti topici della sfida. Dopo una partenza frenata le rosanero hanno saputo rimontare le rivali, ceduto nettamente il secondo parziale, hanno riaperto con autorità la sfida nel terzo set. Il quarto parziale è parso subito foriero di belle speranze per le campane avanti a metà set anche di cinque punti. Poi la rimonta di Soverato che è andata a vincere.

La cronaca

Il muro di Soverato è il fondamentale che in questa fase riesce a fare la differenza. Dove non porta punti, sporca l’attacco casertano. Così, dopo il 3-3 iniziale, la formazione di coach Secchi vola sino al 4-11. Gagliardi manda in campo Galazzo al posto della De Lellis. La Kioto ha un sussulto piazzando tre punti consecutivi. Al time out tecnico, però, le calabresi sono avanti di cinque (7-11). Non cambia l’inerzia al rientro in campo. Begic griffa il più sei (9-15) e Gagliardi chiama sospensione.(11-17). In questa fase è la difesa che fa la differenza. Soverato non lascia cadere neppure l’aria sul proprio taraflex. Doppio cambio per la Kioto. In campo Botarelli e Gabbaidini al posto di Harelik e Porzio.(12-18). Le rosanero cominciano la remontada. Facchinetti fa ace in battuta ed è il meno due, (17-19), Donà sbaglia il servizio e Caserta va sul meno uno.(19-20). Begic e l’ennesimo muro vincente riportano sul più tre le ospiti(19-22). La Volalto non molla. Harelik, rientrata con Porzio, griffa nuovamente il meno uno (21-22). Soverato, però, non trema. Cumino fa punto in battuta ed è set point. Il muro di Travaglini chiude il parziale. 21-25

Secondo set

Per niente demoralizzata dal set perso, la formazione campana rientra in campo ben decisa a rimettere la contesa a posto. Il parziale vive una fase iniziale di perfetto equilibrio. La Kioto gioca bene e Soverato ha il suo bel da fare per rimanere in scia delle locali. (3-3; 6-6 8-8). L’ennesimo muro vincente delle calabresi apre, però, un break di 0-6 che spacca in due il parziale ( 8-14) Ora la Kioto soffre. Galazzo blocca il trend rosanero, ma la strada è in salita. (9-15). Le calabresi difendono su percentuali altissime ed il muro continua ad essere un fattore determinante. A turno Travaglini, Nardini, Begic e Donà sporcano gli attacchi campani. Il set ha un padrone e si chiama Soverato. 15-25

Terzo set

Timido vantaggio rosanero in avvio (4-3), poi arriva il sorpasso calabrese(4-5). Come avvenuto nel parziale precedente, ma a parti invertite, adesso è Caserta a piazzare un break di 9-0 che spacca ogni equilibrio, ridà energie e convinzione alle locali che così si arrampicano sino al 14-5. Grande protagonista Gabbiadini al servizio, ma bene in questa fase anche Percan e Harelik e la difesa con Barone brava in diverse circostanze sugli attacchi rivali. Secchi attinge a pieni mani alla sua panchina. In campo Lipidi, Pirv, Bertone e Vietti. Le calabresi hanno un sussulto risalendo sino al 14-8, ma la Kioto non molla, difende il suo vantaggio e con la De Lellis ritorna sul più sette(17-10). Soverato prova a ricucire e risale sino al meno tre .(23-20), Caserta non trema. Prima si guadagna la palla set e poi chiude con Harelik. 25-21

Quarto set

La partita sale ancora di livello. Kioto e Soverato fanno a sportellate per arrivare prime al traguardo, mostrano i muscoli, ma nessuna delle due rivali indietreggia di un centimetro. Si gioca punto a punto. Gli attacchi alzano le rispettive percentuali, la partita è bellissima..Al time out tecnico la Volalto è avanti di uno (12-11). Dalla sospensione escono benissimo le padrone di casa. Break di 4-0 e la Kioto vola sul più cinque (16-11). Soverato sbanda, ma riesce subito a rimettersi in carreggiata. Fresco e Travaglini danno il via ad un contro break che riporta le calabresi sotto di due. (17-15). Gagliardi chiama sospensione. Harelik tenta di costruire una nuova fuga (19-17). A questo punto, però, Soverato cambia marcia. Muro, difesa e ottime soluzioni in attacco aprono il varco all’allungo decisivo. (20-24). La Kioto ne annulla due, ma poi si arrende. Vince Soverato. 22-25

Abbiamo giocato alla pari contro una grande del campionato. Nel primo set siamo stati bravi a recuperare il passivo, nel terzo abbiamo vinto con autorevolezza e nel quarto potevamo anche bissare. Peccato perché non abbiamo saputo capitalizzare le occasioni che il match ci ha offerto. Quando incontri squadre della caratura di Soverato occorre mantenere al massimo la concentrazione e questa non è cosa semplice. Ogni errore si paga, e bisogna saper capitalizzare al massimo ogni occasione“, queste le parole di coach Gagliardi.

KIOTO VOLALTO CASERTA – VOLLEY SOVERATO 1-3

(21-25; 15-25; 25-21;22-25)

Durata set: 31’;22’;31’;28’

Kioto Volalto: Casillo 6, Percan 27, Harelik 15, Galazzo 1, Aquino, Gabbiadini 3, Paioletti (L), Modestino, Barone (L), Facchinetti 8, Botarelli 1, Porzio 1, Torchia, De Lellis 2. All. Gagliardi. Vic:Russo

Volley Soverato: Travaglini 4, Fresco 13, Nardini 10, Cumino 1, Bertone 1, Donà 12, Begic 22, Vietti, Pirv, Caforio, Lupidi 3, Mastrilli. All. Secchi

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 76340 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!