Calcio. Napoli, San Paolo Show: Dnipro, Parma e mercato tra gli argomenti della puntata

paolamercurio_sanpaoloshow_tvlunaMartedì da campioni a San Paolo Show. La trasmissione di approfondimento sul Napoli, prodotta dal gruppo televisivo Lunaset, curata dalla Gigio Rosa Promotions e in onda in diretta ogni martedì dalle 21 su TvLuna (canale 14 del digitale terrestre), ha griffato la prima serata televisiva con un appuntamento come al solito all’insegna dell’informazione, dell’approfondimento e anche e soprattutto del divertimento.

Protagonisti dell’ultimo appuntamento, condotto come di consueto dalla splendida Paola Mercurio, il giornalista di TvLuna, Angelo Pompameo; il capitano del Napoli del primo scudetto, Peppe Bruscolotti; il giornalista del Corriere dello Sport, Rino Cesarano; il giornalista di Radio Marte, Massimo D’Alessandro; il campione olimpionico di boxe, reduce dall’esperienza all’Isola dei famosi, Patrizio Oliva; la soccerblogger, Anna Ciccarelli; l’esperto di soccer management, Luigi Conte; il preparatore atletico ex Napoli, Juventus e Giappone, Eugenio Albarella; lo storico massaggiatore del Napoli durante l’era Maradona, Salvatore Carmando e dulcis in fundo, l’agente Fifa spagnolo, esperto di calciomercato, François Gallardo.
Primo intervento di San Paolo Show dedicato a Salvatore Carmando , storico massaggiatore e amico di Maradona che a San Paolo Show ha anche presentato il libro, scritto con l’aiuto di Renato Camaggio , “Le Mani su D10S“. “Ultimamente il Napoli sta facendo cose ottime – ha dichiarato Carmando – credo che questo momento d’oro possa fungere da base per chiudere la stagione con un risultato storico. Napoli ed i suoi tifosi meriterebbero di rivivere delle emozioni che io ho vissuto in campo ammirando il più grande calciatore di tutti i tempi”.
Secondo Eugenio Albarella , senza una società solida, nessun allenatore o campione possono lanciare una squadra tra le top europee: “Dietro un successo di squadra e personale c’è sempre una grande società – ha ammesso l’ex preparatore atletico di Napoli, Giappone e Juventus – perché solo quando alle spalle di un tecnico e di un gruppo di calciatori c’è una grande società, è possibile raggiungere il top a livello di risultati. Prendiamo come esempio Allegri che in tanti avevano dato come per bollito dopo l’esonero al Milan. Adesso viene visto come un profeta: molto più semplicemente non era un brocco prima e non è un genio adesso, ma piuttosto adesso ha trovato l’ambiente ed il progetto giusto per mettere in risalto le sue doti. Questo ovviamente vale pure per Benitez che, qualora dovesse intravedere nel Napoli l’ambiente giusto per continuare, certamente saprà fare grandi cose”.
Lucida invece l’analisi della partita vinta dal Napoli domenica contro il Milan di R ino Cesarano , autorevole firma del Corriere dello Sport: “Sono rimasto un po’ sorpreso dalle difficoltà avute dal Napoli nel primo tempo contro il Milan – ha dichiarato il giornalista del Corriere dello Sport – perché in superiorità numerica mi sarei aspettato un atteggiamento più battagliero ed una circolazione più rapida. Poi però nel secondo tempo, accelerando, sono fioccate le occasioni e soprattutto i gol”.
Guarda invece con sospetto la trasferta di Parma e la partita con il Dnipro, Beppe Bruscolotti , il capitano del primo scudetto azzurro: “Guai a sottovalutare il Parma – ha messo in guardia il capitano del primo scudetto del Napoli – gli emiliani hanno già sorpreso in altre circostanze e pertanto si tratterà di un match da affrontare con il giusto piglio. Non bisognerà concedere niente e soprattutto giocare con il piglio visto nel secondo tempo con il Milan. Stesso discorso per la partita con il Dnipro, perché iniziare bene significherà mettere il confronto in discesa”.
Idea condivisa da Eugenio Albarella: “Concordo con Bruscolotti perché il Parma ha sempre fatto bene contro le cosiddette grandi – ha aggiunto il preparatore atletico di fiducia di Zaccheroni – a mio avviso se il Napoli non dovesse scendere in campo concentrato potrebbe ritrovarsi in un bel pasticcio”.
——
Senza-titolo-2RETT——
Significativa anche l’approfondimento statistico dell’esperto di soccer management, Luigi Conte: Il Napoli è in assoluto una delle squadre italiane più propositive – ha dichiarato l’esperto di soccer management – basta pensare che è la squadra che ha conquistato più calci d’angolo in tutta la serie A. Non si tratta di un dato da niente poiché è indicativo di quanto riesca a produrre la squadra di Benitez nel corso delle partite. Contro il Dnipro ad esempio, bisognerà fare attenzione ai due mediani avversari perché consentono alla squadra ucraina di essere molto compatta”.
Il momento clou della serata è però arrivato quando ha preso la parola l’agente Fifa spagnolo François Gallardo: Benitez non rinnoverà con il Napoli – ha esordito l’agente Fifa spagnolo zittendo le voci che attualmente circolano in città – è ancora attratto dalle proposte che arriveranno da Francia e Premier.  Inoltre credo che il Napoli dovrà fare a meno anche di Callejon ed Higuain: per il primo si muoverà Quillon, agente anche di Benitez, che sarà a Napoli proprio in occasione di Napoli-Dnipro di Europa League. Higuain invece è finito nel mirino di Atletico Madrid e Paris Saint Germain. Entrambe le squadre possono permettersi offerte incredibili. Infine, continuo ad affermare che è Pellegrini la prima opzione di De Laurentiis per sostituire Benitez. A mio avviso il tecnico argentino è perfetto per il Napoli, rispetto a Benitez saprebbe far leva sui calciatori azzurri grazie alla sua mentalità da campo, molto più vicina a quella dei calciatori. Chiudo però con una bella notizia: da quel che trapela dalla Spagna, il Napoli proverà a prendere Lucas Silva ed Illaramendi dal Real Madrid”.
L’eterno duello dialettico tra il giornalista di TvLuna, Angelo Pompameo e la voce della redazione sportiva di Radio Marte, Massimo D’Alessandro è divampato quando è stato introdotto l’argomento Europa League: Questa semifinale di Europa League sarà decisa da qualche prodezza individuale – ha dichiarato il giornalista di TvLuna – e a tal proposito sono sempre più convinto che Gabbiadini sarà utilizzato da Benitez da 12esimo uomo per confondere le idee al Dnipro”. L’unica incognita della doppia sfida con il Dnipro è rappresentato dalla trasferta di Kiev che per motivi ambientali non sarà certo semplice – ha replicato il giornalista di Radio Marte – ma comunque confido nella leadership tecnica ed emotiva di Gonzalo Higuain perché per il Napoli è ad un passo da un’impresa storica”.
Dal Punto Snai di Giugliano, Peppe Accardo, Mary Boccia e Riccardo Sorrentino hanno fornito le ultimissime su quote e “coincidenze astrali” in riferimento ai prossimi impegni degli azzurri in Europa League e Campionato.
A fare da contorno al dibattito ci hanno pensato, come di consueto, dj Soriani con i suoi stacchetti, le gag di Lino D’Angiò, Sasamen, dei Chiattoni Animati, dello streaker Marcello Giuliano, il monologo del pulcinella di Angelo Iannelli, e i raffinati momenti musicali del cantante napoletano Luigi Romano e dagli incantevoli stacchetti del pianista e compositore, Danise.
Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 92296 posts and counting.See all posts by admin

error: Contenuto Protetto!