Volley. La Romeo Normanna batte Marcianise e vola in Serie B

image_pdfimage_print

E’ serie B! La Romeo Normanna Aversa Academy batte per tre set a uno il Volley Marcianise, cogliendo la promozione al suo primo anno di vita. Il ritorno della finale play off ha visto prevalere i ragazzi allenati da coach Scappaticcio, in un turbinio di emozioni che ha esaltato il numeroso pubblico presente al Palajacazzi. I primi due set sono stati giocati alla grande dai gialloblu, con la giusta cattiveria agonistica e nessun errore in tutti i fondamentali. Dopo il calo del terzo set c’è stata l’apoteosi nel quarto, grazie anche ai potenti servizi di Rispoli, il quale ha chiuso il match con una rabbiosa schiacciata che ha fatto scoppiare di gioia il Palajacazzi. A fine partita coach Scappaticcio ha ringraziato i ragazzi “per l’impegno dimostrato in questi mesi e per aver avuto la pazienza di sopportare il mio carattere. La nostra forza l’abbiamo dimostrata non solo in casa ma vincendo un importante quarto set a Marcianise. E’ stato bello andare in serie B davanti ad un pubblico così numeroso e caloroso”. Il vice presidente Tonino Lampitella ha voluto innanzi tutto rendere l’onore delle armi al Volley Marcianise, “grande squadra che spero abbia la possibilità di giocare il prossimo anno in serie B. La promozione è frutto di atleti all’altezza della situazione, staff tecnico preparato e dirigenti che alle spalle hanno decenni di storia nella pallavolo. Un grazie particolare al Gruppo Romeo, che per noi non è solo uno sponsor ma chi ci ha permesso avere un serio progetto legato anche alla Scugnizzeria”.

Questa è la cronaca di Romeo Normanna-Volley Marcianise.

ROMEO NORMANNA AVERSA ACADEMY – Vetrano, Gaetano, Falanga, D’Angelo R., Rucco, Rispoli, D’Auge (L); Mastrangelo, Colella, D’Angelo M., Di Vincenzo, Nocera, Della Volpe (L). All. Mario Scappaticcio, Vice All. Paolo Della Volpe.

VOLLEY MARCIANISE – Flaminio, Saccone, Di Salvatore, Piglia, Di Grazia, Foniciello, Capasso (L); De Luca, Faenza, Farina, Marotta, Tartaglione. All. Sergio Calabrese, Vice All. Luigi Iacono.

Primo arbitro Aliberti Roberto; secondo arbitro Beneduce Daniel; segnampunti Greco Immacolata.

PRIMO SET – Partenza alla grande della Romeo Normanna che costringe a chiamare il time out al coach del Marcianise sul punteggio di 6-2 per i padroni di casa. Ma la furia agonistica dei gialloblu continua anche dopo la sospensione. I servizi vincenti di Rispoli portano la Romeo Normanna avanti per 9-3. Coach Calabrese chiama ancora time out. I padroni di casa macinano punti, grazie ai muri vincenti di Falanga e Vetrano. Time out tecnico sul 12-4. Il Marcianise ha un sussulto di orgoglio, prova ad avvicinarsi ma arriva solo a meno cinque (15-10) dai padroni di casa. Quando al servizio va Rucco gli aversani allungano ancora e si portano sul 20-12. Il ventitreesimo punto della Romeo Normanna giunge, ancora una volta, grazie al muro di Falanga, mentre due schiacciate consecutive di Rispoli permettono alla Romeo di chiudere il set sul 25-18.

SECONDO SET – Dopo un inizio equilibrato, il diagonale di D’Angelo consente alla Romeo di avere un mini break sul 4-2. I servizi potenti e precisi di Rispoli e Falanga fanno il resto. Ancora una volta coach Calabrese è costretto a chiamare time out (7-3). Esce fuori la bravura di Vetrano, che mette a terra ogni palla che passa dalle sue parti (10-4). Il time tecnico giunge sul punteggio di 12-5 per gli aversani. Falanga continua a martellare e sul 15-7 al coach marcianisano non resta che chiamare il secondo time out del set. Gli ospiti si portano a meno cinque e questa volta è coach Scappaticcio a chiamare time out (18-13). La Romeo riprende il largo con il muro-fuori di Rispoli (21-14). Lo stesso schiacciatore mette il punto esclamativo al set con un tocco leggero che inganna il muro ospite. Secondo parziale vinto dalla Romeo Normanna per 25-15.

TERZO SET – Inizio del terzo parziale punto a punto, equilibrio rotto dal muro vincente di Vetrano che porta i gialloblu sul 6-4. Gli ospiti pareggiano è per la prima volta nella partita vanno in vantaggio di due lunghezze. Coach Scappaticcio chiama il time out sul 9-7 per il Volley Marcianise. Al time out tecnico il Volley Marcianise è in vantaggio 12-8. Coach Scappaticcio cerca di correre ai ripari, inserendo Di Vincenzo al posto di Rucco. Sul 14-9 per gli ospiti il tecnico normanno chiama il secondo time out a sua disposizione. I servizi potenti di Rispoli permettono alla Romeo di accorciare le distanze. Time out per il coach Calabrese sul 14-11. Gli ospiti prendono il largo, approfittando di un alcuni errori dei gialloblu (18-11). I punti di distacco sono otto quando Marcianise ha il primo set-point. Il diagonale fuori di Rispoli chiude il parziale sul 25-16 per gli ospiti.

QUARTO SET – Partono bene gli ospiti che si portano avanti con un parziale di 3-1. Allungano ancora sul 7-4, per l’errore in schiacciata di Vetrano. Primo time out chiamato da coach Scappaticcio. Questa volta sono gli ospiti a sembrare inarrestabili e il time out tecnico arriva sul 12-7 per Marcianise. Ancora Rispoli e il suo servizio permettono ai gialloblu di riavvicinarsi agli ospiti. Sul 13-11 coach è coach Calabrese a cercare di spezzare il ritmo dello schiacciatore aversano, chiamando il time out. Ma non basta, pareggio è cosa fatta (13-13). Rispoli è devastante. Ace all’incrocio delle righe (15-13). Lo schiacciatore normanno mette a terra un pallone per il 16-13 dei padroni di casa. Subito dopo, con l’errore al servizio, si interrompe lo score positivo del numero 15 normanno. Vetrano mura in faccia all’attacco ospite e porta gli aversani sul 19-15. Sul 20-17 coach Scappaticcio chiama il time out. Alla ripresa del gioco due errori degli ospiti consentono alla Romeo Normanna di arrivare al match-ball. Ci pensa ancora Rispoli a lasciare il segno sul set e sulla partita, con uno schiaccione pieno di rabbia che chiude i giochi sul 25-19. Il Palajacazzi diventa una bolgia. La Romeo Normanna è serie B!

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 28598 posts and counting.See all posts by admin

Lascia un commento