Ucciso nel ’89 per un ‘no’ al clan, ‘Cicciariello’ Sandokan dinanzi al gup

Nel 1989 uccise con tre colpi di pistola l’imprenditore di Grazzanise (Caserta) Pasquale D’Abrosca, che si era rifiutato di concedere al clan dei Casalesi l’ennesima fornitura di cemento gratuita. Ventotto anni dopo, il killer reo-confesso di quel delitto, il boss Francesco Schiavone, detto ‘Cicciariello’, cugino del capoclan omonimo noto come ‘Sandokan’ è comparso davanti al gup. E’ quanto riporta l’edizione online de ‘IlMattino’. [clicca qui per continuare a leggere]

Print Friendly, PDF & Email

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 29651 posts and counting.See all posts by admin

Lascia un commento

Translate »