Serie D. Gragnano e Roccella si dividono la posta, al ‘San Michele’ finisce 0-0

Tanta pioggia e poche emozioni al “San Michele” dove il Gragnano ospita il Roccella nella gara valida per la decima giornata del Campionato di Serie D. Un pareggio a reti bianche che serve comunque a muovere la classifica.

Il tecnico Rinaldis, in panchina dopo l’esonero di Giovanni Masecchia, (che farà posto al nuovo allenatore Giovanni Ferraro), opta dal primo minuto per il 4-3-3. Davanti al portiere Ferrara, agiscono, da destra a sinistra, Formisano, capitan Martone, Barbato ed il rientrante Casale. A centrocampo Tarascio e La Monica ai lati di Franco mentre in attacco Santaniello parte da sinistra, Scarpato da destra ed al centro c’è ovviamente Konate. I calabresi, guidati da Francesco Galati, si dispongono in campo con uno schieramento molto abbottonato. Tra i pali c’è Mittica poi la difesa a tre formata da Brunetti, Coluccio e Sorrentino. A sinistra La Piana ed a destra Laribi si impegnano sostanzialmente per tutta la rispettiva fascia di competenza. Davanti alla difesa a fare da schermo c’è Minici con Cornacchia, Naka e Monteiro che si preoccupano soprattutto di coprire e infoltire il centrocampo, lasciando Franco come unica punta. La prima chance del match è per il Roccella al 15′ quando Monteiro scocca un bel destro dalla distanza che trova pronto Ferrara alla deviazione in angolo. Il Gragnano non sta a guardare ed in due minuti costruisce due buone occasioni. Prima Konate, di testa, manda di poco a lato e poi lo stesso numero 9 e Scarpato non sfruttano, a due passi dalla porta di Mittica, un insidioso cross di Santaniello. La pioggia battente rende ancor più difficile costruire palla a terra ed entrambe le formazioni si affidano soprattutto alla palla lunga. Al 31′ dopo un batti e ribatti in area gialloblè, Sorrentino spara alto sopra la traversa da ottima posizione. Cinque minuti più tardi ci prova Cornacchia da fuori area, Ferrara respinge poi La Piana, al volo, non inquadra la porta. Senza recupero il direttore di gara Angelucci manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo. Ad inizio ripresa subito due cambi per il Gragnano con Rinaldi che entra in luogo di Franco ed Esposito al posto di Scarpato. Martone passa a centrocampo mentre Rinaldi si piazza al centro della difesa accanto a Barbato. Al 6′ Rinaldi in volo devia in angolo una pericolosa punizione di Laribi. La partita è dura e spigolosa. Ne fanno le spese La Monica, Casale e Naka che finiscono sul taccuino dell’arbitro. Tra il 20′ ed il 22′ il Gragnano sfiora il vantaggio. Punizione di Rinaldi, Santaniello colpisce di testa da posizione ravvicinata e Mittica compie un miracolo. Poco dopo ci prova Tarascio dal limite dell’area con il pallone che esce di un soffio alla destra di un immobile Mittica. I gialloblè ora ci credono e dalla panchina il tecnico Rinaldis decide di giocarsi l’ultima carta inserendo il giovane attaccante De Simone, classe 1999, al posto di Casale. L’ultimo scorcio di gara però non riserva grosse emozioni tolto un colpo di testa di Sorrentino respinto da Ferrara. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità. Con questo pareggio il Gragnano sale a quota dieci punti in classifica e domenica prossima affronterà il trasferta il Sersale.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21877 posts and counting.See all posts by admin