Promozione. Albanova, Zippo: “In alcune circostanze si può pagare lo scotto dell’inesperienza”

Giuseppe Zippo a tutto tondo. Il presidente dell’Albanova Calcio fa il punto della situazione dopo le ultime due sconfitte consecutive nel girone A di Promozione.

“L’obiettivo di inizio stagione – dichiara – era di stazionare nella parte alta della classifica, a ridosso della zona playoff, per cui ad oggi siamo perfettamente in linea con i target. Siamo soddisfatti di quanto sta facendo mister Sanchez, un allenatore che conosce bene la categoria, insieme al suo staff. La nostra non è una squadra obbligata a vincere per diversi motivi: innanzitutto siamo una matricola, e come in ogni processo di crescita in alcune circostanze si può pagare lo scotto dell’inesperienza. Veniamo dal fallimento sportivo della passata stagione in Prima Categoria, abbiamo completamente rifondato l’organico confermando due soli calciatori. La società aveva preventivato che potessero esserci delle pause, dunque non è un dramma perdere due partite e nemmeno tre o quattro”.

Il patron analizza poi la questione under: “Un altro aspetto che ci penalizza è legato ad una costruzione non impeccabile del parco under: disponiamo di ottimi giovani, ma soffriamo dal punto di vista numerico e gli infortuni non ci hanno aiutato, visto che tutti i nostri under hanno subito stop per periodi non inferiori a 15 giorni. In estate abbiamo preso Germoglio, uno dei migliori ’97 della categoria, ed è appena rientrato; Motugno non lo riavremo a disposizione prima di dicembre, ed è l’unico terzino sinistro ’98 di ruolo in rosa, mentre Giuliano sta recuperando da alcuni acciacchi. Anche per queste carenze abbiamo deciso di attuare un cambiamento radicale nell’assetto della Juniores, affidando a Giuseppe Oliva il compito di responsabile, talent scout e collante tra società e Juniores, mentre l’allenatore sarà Tommaso Picone, che lavorerà a stretto contatto con mister Sanchez e con il dg Vitale”.

In tema di giovanili, Zippo traccia un primo bilancio per ciò che concerne l’Albanova Foxes Academy: “Ci sta dando grandi soddisfazioni. L’avvento di Cesare Del Villano come responsabile tecnico ha dato una sterzata importante ed anche il Frosinone Calcio ne è entusiasta. La Foxes Soccer School conta circa 200 iscritti, una cifra considerevole per il primo anno del polo autorizzato. Per noi è un progetto fondamentale: questi ragazzi sono il futuro dell’Albanova e guardiamo a loro con la massima attenzione, nella speranza di portare giovani del posto nella Juniores e in prima squadra”.

Il mercato di dicembre è alle porte: “Riponiamo la massima fiducia nei nostri calciatori – afferma a chiare lettere il presidente -. Se qualcuno vorrà andare via faremo operazioni in entrata, ma al momento siamo assolutamente convinti della bontà dell’organico attuale. Faremo sicuramente qualcosa per rinforzare il gruppo under e dare più soluzioni a mister Sanchez da questo punto di vista”.

In chiusura un appello al pubblico, che tanto bene sta rispondendo in termini di partecipazione: “Sono piacevolmente stupito dai numeri che stiamo registrando. Nelle gare interne non scendiamo mai sotto le 200/300 presenze, dati ottimi se si considera che spesso giochiamo di sabato. Sarà compito nostro tenere vivo l’entusiasmo della gente, e dobbiamo farlo con i risultati sportivi e con standard di accoglienza qualitativamente alti. Ciò che chiedo ai tifosi del comprensorio è di starci vicino e seguirci in massa, a partire dalla trasferta di sabato a Benevento: vi assicuro che stiamo costruendo qualcosa di importante. Ci sto mettendo sudore, passione e tanto cuore, facendo sacrifici insieme a tutti coloro che sono coinvolti nel progetto: tutto questo per il bene dell’Albanova. Facciamo sentire il calore della gente ai ragazzi, che portano cucito sul petto il nome ed il simbolo della nostra amata terra”.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21862 posts and counting.See all posts by admin