Sant’Arpino. Dell’Aversana e Tizzano: “Da Alleanza Democratica sciacallaggio sul cimitero”

“Di fronte al grande disastro del cimitero, totalmente devastato da una tromba d’aria, solo coloro che non hanno argomenti possono avere il coraggio di speculare e fare polemica politica.” Così esordiscono all’unisone il sindaco Giuseppe Dell’Aversana e il vicesindaco Caterina Tizzano con delega alle politiche ambientali e cimiteriali, commentando il volantino di Alleanza Democratica per Sant’Arpino distribuito domenica scorsa in piazza.

“Parlano a vanvera, senza rispettare nemmeno la sacralità del luogo e la ricorrenza dei defunti, facendo, come sempre, uno sciacallaggio politico senza dare un costruttivo apporto alla risoluzione di alcun problema. Di fronte ad una catastrofe senza precedenti, ci siamo attivati in tempo record, facendo tutto quanto era nelle nostre possibilità, con la scarsità di risorse in cui hanno ridotto il comune, abbiamo ripristinato le condizioni minime di agibilità per consentire ai nostri cittadini di poter stare vicino ai loro cari defunti in occasione della sacra ricorrenza. Non pensiamo che loro sarebbero stati capaci di tanto”.

In occasione della tromba d’aria che il sette Ottobre ha attraversato il comune di Sant’Arpino, si verificarono danni ingenti nel paese ed in particolare al cimitero vi furono i danni maggiori con tantissime tombe distrutte dalla caduta degli alberi, molte cappelle gentilizie danneggiate dal vento forte. Per questo motivo il cimitero rimase chiuso per venti giorni al fine di consentire il ripristino dello stato dei luoghi. Inoltre l’amministrazione comunale si attivò prontamente per la richiesta dello stato di emergenza ricorrendo all’aiuto dei vigili del fuoco e della protezione civile regionale.

“Abbiamo ricevuto tantissimi attestati di stima dai cittadini, che hanno apprezzato il nostro lavoro”, proseguono, il sindaco Giuseppe Dell’Aversana e il vicesindaco Caterina Tizzano “Hanno capito che non è stata colpa del comune quanto accaduto ed hanno molto apprezzato lo sforzo dell’amministrazione comunale per riaprire il cimitero nel giorno della commemorazione dei defunti. Se avremo dei fondi regionali per questa calamità naturale provvederemo a dare un parziale rimborso a coloro che hanno subito danni. Alle polemiche inutili rispondiamo con i fatti ed in questi gironi sono in corso altri lavori di migliorie al cimitero. Inoltre entro l’anno aggiudicheremo i lavori di realizzazione dei nuovi loculi cimiteriali che la precedente amministrazione doveva bandire cinque anni or sono.”

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21818 posts and counting.See all posts by admin