Nasce Federazione di Campania Libera Alto Casertano, aderiscono sei amministratori locali

Nasce la ‘Federazione di Campania Libera dell’Alto Casertano’. Nella serata di ieri, nella sede di Piedimonte Matese, c’è stata una riunione molto affollata alla presenza del consigliere regionale Luigi Bosco, referente per la provincia di Caserta dello storico movimento del governatore Vincenzo De Luca.

Hanno aderito a ‘Campania libera’ i sindaci di Ailano Vincenzo Lanzone, Capriati al Volturno Giovanni Prato, Ciorlano Mauro Di Stefano, Gallo Matese Giovanni Antonio Palumbo, il vicesindaco di Letino Luigi Fortini e l’assessore di Raviscanina Antonio Masiello. La Federazione sarà guidata da un coordinatore che riceverà un incarico di tre mesi, alla fine dei quali lascerà il posto al collega di un altro paese. Ovviamente sono aperte le adesioni al gruppo che già nelle prossime settimane potrebbe crescere; infatti, ci sono numerosi contatti tra i responsabili di ‘Campania Libera’ dell’Alto Casertano ed altri amministratori della zona.

Un soddisfatto Luigi Bosco, a margine della riunione che si è tenuta ieri sera a Piedimonte Matese, ha affermato: «Da sempre l’Alto Casertano rappresenta un punto di riferimento importante per lo sviluppo dell’intera provincia. Parliamo di un’ampia zona, dove si giocheranno fondamentali sfide per il futuro di tutta la Regione Campania in settori nevralgici come il turismo e le attività produttive. Soprattutto per questo motivo, ritengo che convogliare intorno al progetto di ‘Campania libera’ amministratori di sei comuni dell’Alto Casertano, sia un risultato di straordinaria rilevanza per la crescita non solo della Provincia ma di tutta la Regione».

Questo slideshow richiede JavaScript.

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21862 posts and counting.See all posts by admin