Napoli. De Luca: “Bisogna guardarsi da farabutti. Altro che sconquasso”

“Siamo in un paese nel quale ti svegli la mattina per buttare il sangue in una regione come la Campania, cerchi di fare il tuo dovere da uomo libero e ti devi guardare da farabutti di ogni tipo”. Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della trasmissione di LiraTv, è intervenuto così il giorno dopo la bufera scoppiata per le sue dichiarazioni su Rosy Bindi.

De Luca, nel corso di un fuori onda della trasmissione Matrix, tornando sul suo inserimento da parte della Bindi, presidente della Commissione antimafia, nella lista dei cosiddetti ‘impresentabili’, alle scorse regionali, aveva detto che “è stata una cosa infame, da ucciderla”. Da qui le polemiche su di lui. Il governatore ha precisato che parlerà dopo il referendum ma intanto chiarisce che “se qualcuno pensava di costruire, inventare un episodio che potesse determinare sconquasso nel periodo referendario – faccio fatica a pensare che sia tutto ingenuo – credo abbiano fatto guadagnare qualche centinaio di migliaia di voti al ‘Sì'”.

Dice di “non voler amplificare le polemiche, vero obiettivo delle delinquenze pseudo giornalistiche” e, citando Montale, De Luca ammette di preferire la strada dell’indifferenza. L’obiettivo, sottolinea, era quello di “creare conflitto e tensione”. Del resto più alto è il livello di ignoranza, maggiore è la propensione del mondo giornalistico ad attirare attenzione”.

(ANSA)

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21752 posts and counting.See all posts by admin