Aversa. Referendum, Ssad: “8 Banche italiane a rischio fallimento”

In questi giorni nei Tg: un quotidiano inglese (che hanno fatto Brexit) e l’OCSE che ha contribuito ad affamare la Grecia, dicono che se non passa il Si falliranno 8 Banche italiane .

A noi pare una grande presa per i fondelli, se una banca ha in carico Crediti insolvibili (prestiti e mutui concessi) con il No, con il Si diventano solvibili ? Con il Si debitori senza soldi diventano ricchi ? O forse perché con il Si il Governo avrà il potere di scaricare sulle tasse i buchi di quelle Banche? È il momento di dire NO, le banche hanno sbagliato? Devono essere chiuse come tutte le altre imprese o Nazionalizzate, non è assolutamente pensabile che si scarica sulle tasse dei cittadini le perdite e poi il giorno dopo loro ricominciano a pagare stipendi milionari e dare prestiti allegri agli “amici”. Poi una piccola considerazione, le banche in questione producono utili, bene perché il Governo non fa un bel Decreto Legge che impone a queste Banche di non distribuire Utili per i prossimi 50 anni e che gli stipendi dei Dirigenti in quelle banche hanno il tetto massimo mensile a 5.000,00 euro? In modo tale che le banche stesse ripaghino i buchi fatti che gli utili futuri.

Perché non lo fa? Condividiamo questa domanda insieme al No alla riforma della Costituzione. E basta minacce al Popolo Italiano.

Aversa La Seconda Stella a Destra

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21862 posts and counting.See all posts by admin