Aversa. Il Comitato per il No indice la ‘Festa della Democrazia’

Il Comitato per il NO di Aversa, al termine della campagna elettorale referendaria, promuove la Festa della Democrazia per venerdi 2 dicembre 2016, dalle ore 17,30 alle 21.

In Piazza Municipio, ad Aversa, con musica, letture della Costituzione, tutte le Cittadine ed i Cittadini che vogliono essere protagonisti del Loro futuro, potranno partecipare con considerazioni, commenti, argomentazioni. Le diversità sono un arricchimento della Democrazia e non una limitazione!

Una lunga e ossessiva campagna elettorale per il referendum confermativo della nuova costituzione sta finendo. E’ stata impostata la campagna elettorale più lunga e più mediatica della storia della Repubblica italiana.

La breve esperienza del Comitato per il NO di Aversa ha dimostrato che, sui valori fondamentali, sui principii della Democrazia, le diversità diventano risorsa e, sulla Costituzione, sulla Carta Fondamentale della Repubblica, particolarmente quando si toccano, per ridurli e non per ampliarli, gli spazi della Democrazia, si ritrovano giovani e meno giovani, scuole laiche, cattoliche, marxiste a conferma che la Democrazia e la Costituzione sono patrimonio di tutti.

Con l’auspicio che, nell’ultima settimana, non si metta “ in rissa “ la campagna elettorale, il Comitato per il NO di Aversa intende rivolgere l’ultimo appello scritto alle cittadine ed ai cittadini liberi tutti, senza alcuna distinzione di ideologia e di orientamento politico, che vogliono essere i protagonisti del Loro futuro.

Domenica 4 dicembre si vota per impedire che un testo pasticciato e giuridicamente insostenibile possa cambiare la Costituzione vigente che reca ancora il sangue di giovani partigiani ed è un Testo perfetto da un punto di vista etico, giuridico, politico.

  • NO… perché il Senato non sarà più eletto!
  • NO…. perché fare le leggi sarà complicato e ci saranno più conflitti tra Camera e Senato e tra Stato e Regioni!
  • NO … perché ci vorranno 150 mila firme per presentare un disegno di legge di iniziativa popolare (attualmente ce ne voglio 50 mila!)
  • NO… perchè per ridurre le spese della Politica basta dimezzare, subito, gli stipendi dei parlamentari!
  • NO… perché saranno Senatori i Consiglieri regionali ed i Sindaci, facendo 2 cose insieme e, per i sindaci della Città Metropolitane, anche 3 cose contemporaneamente!
  • NO… perchè avranno l’immunità parlamentare anche i sindaci ed i consiglieri regionali.

NO… NO.. NO!

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21789 posts and counting.See all posts by admin