Senigallia. Imprenditore edile di Frignano si toglie la vita

image_pdfimage_print

Tragedia a Senigallia dove un uomo di 55 anni si è tolto la vita impiccandosi. E’ successo ieri a Borgo Ribeca, in una piccola frazione della città. A dare l’allarme è stata la moglie preoccupata perché l’uomo non aveva fatto ritorno a casa per cena.

La donna ha denunciato la scomparsa del marito al Commissariato di Polizia di Senigallia. Gli agenti si sono recati negli uffici della sua impresa intorno alle 22.30 ed hanno rinvenuto il corpo senza vita di Luigi Massimo. E’ stato ritrovato anche un biglietto in cui l’uomo spiegava le cause del gesto riconducibili alle difficoltà economiche in cui era incappato. Il 55enne era originario di Frignano, piccolo comune della provincia di Caserta, invece la moglie di Casaluce. Si era trasferito nelle Marche per motivi di lavoro.

Il magistrato di turno vista la tesi del suicidio, ha disposto che la salma fosse messa a disposizione dei familiari per la celebrazione del rito funebre.

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 25220 posts and counting.See all posts by admin