Napoli. Operazione inesistenti, sequestro preventivo all’Atitech di Gianni Lettieri

image_pdfimage_print

Finanzieri della Sezione di Polizia Giudiziaria di Napoli – Aliquota Guardia di Finanza hanno eseguito decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica – Sezione Reati di Criminalità Economica, per la somma di circa 350.000,00 €, rinvenuti nella disponibilità bancaria della ATITECH S.p.A. di cui Giovanni Lettieri è il Presidente del Consiglio di Amministrazione,

La ATTECH S.p.A. ha sede all’interno dell’Aeroporto Internazionale di Capodichino ed è azienda leader nei servizi di manutenzione e riparazione dei più diffusi modelli di aerei al mondo e di veicoli spaziali.

Gli elementi di fatto contestati al Lettieri, indagato ex art. 2 D. Lgs. 74/00, si riferiscono ad operazioni commerciali – soggettivamente inesistenti – poste in essere nell’anno 2011 dalla società dallo stesso amministrata attraverso la contabilizzazione nelle scritture fiscali di 4l fatture ricevute dalla S.G. s.r.l., inerenti la verniciatura di velivoli.

Gli accertamenti – condotti anche in seguito a verifiche dell’Agenzia delle Entrate – hanno consentito di appurare che la S.G. S.r.l. (con sede cartolare in Brusciano) non avrebbe mai potuto fornire le citate prestazioni commerciali perché mera società cartiera. Infatti, in seguito agli accertamenti fiscali, è emerso che la sociertà non soltanto non ha mai presentato bilancio e dichiarazione dei redditi per l’anno 2011 ma neanche ha mai avuto alcun tipo di rapporto commerciale con la ATITECH S.p.A. né con la medesima ha mai effettuato alcuna cessione e/o prestazione di servizio.

Ciò nonostante, la ATTECH S.p.A. avrebbe posto in essere una rilevante evasione fiscale contabilizzando le indicate 4 fatture della S.G. s.r.l. riferite ad operazioni soggettivamente inesistenti e costi fittizi per oltre 640.000,00 Euro. Tra l’altro, è stato anche accertato che per l’indicata attività di verniciatura degli aeromobili nell’anno 2011 la ATITECH S.p.A. avrebbe impiegato ben 25 dipendenti qualificati della S.G. S.r.l. che, in realtà, erano stati licenziati dalla medesima già dal 2010.

Come evidenziato dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, la gravità del comportamento tenuto dal Lettieri e dalla società dallo stesso è rappresentata anche dal fatto che la S.G. S.r.l.. era totalmente priva di consistenza patrimoniale non operando già da molti anni e non disponeva di personale, beni e servizi per la riparazione e manutenzione di veicoli nonché di sedi operative sul territorio,

Il Lettieri avrebbe anche evitato – a comprova dell’inesistenza dei rapporti commerciali con la S.G. s.r.l. – di tracciare nel 2011 le entrate e le uscite del personale della società fittizia dai 5 hangar della ATITECH S.p.A. all’interno dell’Aeroporto di Capodichino, nonostante siano attive – considerata la delicatezza dell’attività di manutenzione degli aerei militari e commerciali – rigorosissime procedure di accreditamento.

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 25242 posts and counting.See all posts by admin