Gricignano. Ancora in gravi condizioni la 36enne che si è lanciata dal cavalcavia della SS7 bis

Ancora gravi le condizioni della 36enne C.C. di Castel Volturno che ieri si è lanciata nel vuoto, sono in corso le indagini.

Nel pomeriggio di ieri, quando sotto gli occhi increduli di alcuni automobilisti in transito, la ragazza è salita sul cavalcavia della SS7 bis, nei pressi della base Us Navy, in zona Boscariello, e si è lanciata nel vuoto, nel tentativo di togliersi la vita. Un luogo molto trafficato, infatti due persone hanno notato la donna, intuendo cosa stesse per accadere, hanno cercato di impedirle di commettere il folle gesto, ma non ci sono riusciti.

La 36enne ha portato a termine il proposito. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri della locale stazione. La giovane per miracolo non è morta sul colpo. Prima di uscire di casa, secondo qualche indiscrezioni non avrebbe lasciato nessun biglietto ai familiari. Le indagini sono condotte dai carabinieri della stazione di Gricignano congiuntamente ai militari del Comando di Aversa. Un tragico e disperato gesto, una città intera sotto choc che si interroga, su quello che sta accadendo.

La donna, è ancora viva, ma in grave pericolo di vita, date le fratture riportate e le lesioni è stata trasportata presso l’ospedale Moscati di Aversa, dov’è tutt’ora ricoverata. Nei prossimi giorni se ne saprà di più, sulle ragioni del gesto. Quello di ieri è l’ennesimo tentativo di suicidio, dopo la tragedia di San Cipriano d’Aversa che ha visto protagonista una 25enne, Elvira Verrone, che si è lanciata sotto un treno, forse per un amore finito.

Christian de Angelis

image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21862 posts and counting.See all posts by admin