Casandrino. Roghi scarti tessili, le congratulazioni del WWF a Procura NapoliNord – Forestale

“Grandissima è la soddisfazione del WWF Campania – dichiara l’arch. Piernazario Antelmi, Delegato del WWF ITALIA per la Campania – per il lavoro di investigazione, prima, e di arresto, poi, dei responsabili materiali di continui roghi di rifiuti nella zona di Casandrino (NA) ed aree limitrofe del nord napoletano, condotto dalla Procura della Repubblica “Napoli Nord” di Aversa e dal Corpo Forestale dello Stato. Finalmente – continuano dal WWF – si è messo a segno un duro colpo a chi attenta l’ambiente e la vita di tutti i cittadini dell’area a nord e nord est di Napoli”.
“Purtroppo gli “inneschi”, ovvero i cumuli di rifiuti facilmente infiammabili – dichiara il dott. Alessandro Gatto, Coordinatore regionale della Vigilanza del WWF ITALIA per la Campania – sono centinaia e centinaia sparsi in tutto il territorio delle aree tra Napoli e Caserta, così come le nostre Guardie del WWF stanno denunciando da tanti anni. I cumuli sono ricchi di ogni sorta di rifiuti. Si passa dagli scarti del tessile, ai pneumatici, pezzi di carrozzerie di auto, carcasse di automobili e di elettrodomestici, scarti della lavorazione delle scarpe, le immancabili guaine in PVC dei cavi per la corrente elettrica ed ancora contenitori di piantine in polistirolo, canaletti per l’irrigazione dei campi, contenitori dei fitofarmaci, e chi più ne ha più ne metta. La cosiddetta “terra dei fuochi” non si è mai spenta e i Crimini contro la Natura sono all’ordine del giorno. Questo bellissimo colpo inferto dalla PROCURA “NAPOLI NORD” e dal CORPO FORESTALE DELLO STATO ci fa sperare che davvero si può e si deve risolvere questo tremendo disastro ambientale perpetuo”.
image_print

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 21754 posts and counting.See all posts by admin